Xiaobo, l’attivista senza paura nato dal sangue di Tienanmen

Dopo 20 anni di persecuzioni è diventato uno dei simboli dell’opposizione. “Mi hanno candidato al Premio Nobel? Mi sento indegno, ma sono onorato!”.

Leggi l’articolo su La Repubblica.it

Numerosi giornali e siti web hanno pubblicati i loro articoli a riguardo:

Affari Italiani: “Ecco chi è il dissidente cinese in carcere”

Il Velino: “Al dissidente Liu Xiaobo il premio per la pace. Sostegno di Frattini”

La Padania: “Cina, seguire l’ esempio di Oslo”

Il Giorno: “Arresti rieducazione e censura. Tien An Men fu il giro di boa

Il Resto del Carlino: “Arresti rieducazione e censura. Tien An Men fu il giro di boa”

La Nazione: “Arresti rieducazione e censura. Tien An Men fu il giro di boa”

Quotidiano.net: “Arresti rieducazioni e censura. Tien An Men fu il giro di boa”

Il Riformista: “All’ università hanno sparato fuochi d’artificio

La Padania: “Ora tutto il mondo chiede di liberarlo

Il Velino: “Nobel per la pace al dissidente Xiaobo la Cina un’oscenità”

L’Unico: “Cina. Colosimo: Liu Xiaobo, esempio per la nostra politica

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.