Web, Cina nega voci su spionaggio

“Sono menzogne frutto di mentalita’ da guerra fredda”

Pechino protesta contro le voci su una rete di spionaggio informatico cinese: sono ‘menzogne’ frutto di una mentalita’ ‘da guerra fredda’. Riferendosi alle notizie secondo cui migliaia di computer sono stati ”infiltrati” da un virus generato in Cina, il portavoce del ministero degli esteri cinese ha affermato che esse sono state diffuse da ‘persone che vogliono creare problemi’ alla Cina. Questi tentativi di screditare la Cina ‘sono destinati a fallire’.

Ansa, 31 marzo 2009

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.