Volkswagen investe altri due miliardi in Cina

Il gruppo Volkswagen accelera in Cina. il colosso di Wolfsburg ha deciso di investire due miliardi di euro per realizzare altri due impianti nell’ex-celeste impero che, situati a Qingdao e Tianjin si vanno ad aggiungere all’altra decina di fabbriche cinesi in obbligatoria joint venture con partner locali. 


L’investimento produttivo fa parte del piano di espansione globale che mira a far diventare il gruppo tedesco il costruttore di automobili numero uno al mondo, sorpassando Toyota entro il 2018. E la Cina, storicamente, sia dai primi anni 90, terreno di conquista di Vw (ha motorizzato il Paese con la Santana) è un elemento chiave visto che il mercato, cresciuto il mese scorso del 14%, viaggia sui 20 milioni di veicoli venduto ogni anno ed entro 10 anni ci saranno un miliardo di cinesi in possesso di patente.
Vw che settimana scorsa ha lanciato la nuova generazione di Passat nei primi 5 mesi dell’anno ha venduto 1.5 milioni di auto in Cina (più dell’intero mercato annuale italiano) registrando una crescita del 18 percento rispetto al 2013. Per l’intero anno punta a superare quota 3.5 milioni di unità. Complessivamente il gruppo guidato da Martin Winterkorn investirà entro il 2018 ben 18.1 miliardi di euro in Cina.

Fontemotori24.ilsole24ore.com, 7/07/2014


English version: VW to invest $2.7 billion for 2 more China assembly plants

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.