Via alla proposta di legge contro merci prodotte mediante il lavoro forzato

In Cina esistono più di mille campi di concentramento dove, da 3 a 5 milioni di persone sono costrette a lavorare fino a 16-18 ore al giorno per produrre ogni tipo di merce a vantaggio del regime cinese e di numerose imprese nazionali ed internazionali che investono o producono in Cina. Anche l’Italia, purtroppo,non è estranea al lavoro in schiavitù se si considerano le decine di migliaia di immigrati cinesi sfruttati nei laboratori clandestini. Per denunciare questo dramma, il 2 dicembre, presso la Sala Stampa  della Camera dei Deputati, in Via della Missione 4, verrà presentata la legge “Disposizioni concernenti il divieto di produzione, importazione e commercio di merci prodotte mediante l’impiego di manodopera forzata, e in schiavitù”. A darne l’annuncio saranno Harry Wu e l’On. Pagano. Tra i cofirmatari presenti saranno gli Onorevoli Ugo Sposetti, Silvano Moffa, Marco Calgaro, Pietro Laffranco, Luca Volontè, Gabriele Cimadoro e Massimo Polledri. Il Convegno sarà moderato dal giornalista del TG2 Bruno Princiotta.

Leggi il testo della legge

“L’iniziativa” dichiara Pagano “ è stata il frutto di un’ampia convergenza di autorevoli esponenti di tutti gli schieramenti. In un periodo di crisi economica globale, quale è quello attuale, la politica deve compiere uno sforzo ulteriore per impedire il perpetuarsi del deprecabile e indegno fenomeno dello sfruttamento dei lavoratori, sia per ragioni umanitarie, sia per ragioni di natura politico-economica.” E conclude: “La concorrenza sleale dei Paesi che violano i più essenziali diritti dei lavoratori hanno danneggiato gravemente il Made in Italy. Le merci prodotte in Italia, infatti, essendo sottoposte ad una legislazione molto rigida, non possono essere competitive con quelle dei Paesi che invece non soggiacciono agli stessi standard regolamentari e qualitativi, con la conseguenza che le aziende italiane continueranno a chiudere e a delocalizzare con gravi ricadute sui livelli occupazionali.” Nel corso della conferenza stampa, Harry Wu presenterà il libro del Nobel della Pace Liu Xiaobo che verrà pubblicato dalle Edizioni San Paolo in primavera.

Leggi il comunicato redatto dalle Edizioni San Paolo sulla pubblicazione del libro di Liu Xiaobo

Harry si recherà ad Oslo per la consegna del Premio Nobel che avrà luogo il 10.12.

Consiglio Direttivo LRF

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.