Vestirsi da Anmani e Paradi, la strana Cina dei marchi falsi Imitati e storpiati, così appaiono i grandi brand stranieri

Odidoss

Ultimo piano della palazzina del Mercato della Seta a Pechino: il nuovo reparto alimentari si chiama @eataly. Oscar Farinetti con i suoi prodotti di alta qualità Eataly non è sbarcato in Cina, ma i cinesi hanno pensato bene di portarsi avanti. Imbrogliando.

Nella Repubblica popolare cinese sono specialisti nel copiare e anche immaginifici nell’arte di storpiare e camuffare i nomi dei marchi. Ci si può vestire da Anmani o da Paradi; mettere al polso un orologio Owega; comprare prodotti elettronici Sonia o Panosaonic.

Dolce&Banana

Qualcuno ha sete? C’è la birra Heimekem: il colore della lattina e il logo sono identici all’originale olandese, cambiano soltanto le enne e magari il sapore. Il cognac può chiamarsi Hessenny. Nell’abbigliamento sportivo spiccano le tre strisce di Odidoss. Poi c’è Pouma. E Nake o Nibe o Nire: il nome è «modificato» ma l’«ala della vittoria Nike» che ha reso riconoscibile ovunque nel mondo il marchio è piuttosto ben riprodotta.

Nibe

Questi nomi «adattati» in modo ridicolo rappresentano la fascia più scadente dei falsi made in China. La classe media cinese li disdegna e si dedica solo ai costosi originali. E anche nei sei piani del Mercato della Seta ormai ci sono boutique che offrono borsette o scarpe di nuove griffe locali, accanto a quasi-veri forniti da esperti operai e artigiani cinesi che magari hanno fatto esperienza lavorando in fabbriche che producono gli originali.

 

Anmani

Un caso inquietante ha riguardato il giornale americano Washington Post, la cui testata è comparsa sul web in un’edizione in mandarino. Ma a Washington non lo sapevano. Se ne è accorto a settembre il Financial Times e ha scoperto che si trattava di un clone.

Aeppie

Sotto la testata, oltre a veri articoli tratti dal quotidiano americano e tradotti in cinese, comparivano anche pezzi presi dall’agenzia di stampa ufficiale Xinhua. Dopo la denuncia la testata «fake news» è scomparsa.

McDnoald’s

Corriere della Sera,22 ottobre 2017

English article,The Sun:

MADE IN CHINA :From Odidoss and King Burger to Amnami… the funniest brand imitations in China revealed

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.