Il vescovo di Livorno ha incontrato il Dalai Lama

LIVORNO. Il vescovo di Livorno, monsignor Simone Giusti, ha incontrato il Dalai Lama, Tenzin Ghiatso, all’inizio della seconda e ultima giornata di lezioni spirituali tenute al Modigliani forum. Il vescovo Giusti e’ salito sul grande palco allestito all’interno del palasport e davanti a circa 8.000 presenti ha scambiato i saluti con il Dalai Lama che gli ha donato una sciarpa bianca, simbolo di buon auspicio.

“Ci vedete vestiti diversamente – ha detto il Dalai Lama – ma siamo fratelli spirituali, con lo stesso intento: portare l’amore tra gli uomini. Diverso e’ l’approccio, ma non la meta”.

Giusti ha ringraziato il Dalai Lama per la sua testimonianza di uomo di Dio: “Il mondo di oggi – ha detto il vescovo – crede solo a dei testimoni. Dio non è un’idea, un teorema matematico, che se ‘mi torna’ credo, altrimenti no. Non e’ un prodotto del nostro cervello, ma e’ il frutto di un’esperienza: chi lo ha incontrato sa che cos’è l’amore, chi invece non l’ha incontrato è come colui che, perso in un bosco, cerca ancora la strada di casa.

E il Dalai Lama – ha concluso il vescovo Giusti alludendo alla provenienza tibetana – è un’ottima guida alpina, che sa condurre a Dio per trovare la via di casa”.

Il Tirreno,15 Giugno 2014

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.