Ultima lettera pastorale del card. Zen alla Chiesa di Hong Kong e della Cina

Il card. Joseph Zen dice addio alla sua diocesi in una lettera pastorale per la Pasqua, che egli stesso definisce “una lettera familiare”, in cui ricorda i suoi 12 anni di episcopato per Hong Kong e il suo impegno per la Chiesa perseguitata in Cina.

cardinale zen in Cina perseguitato

La lettera inizia con un breve racconto sui lavori della Commissione vaticana per la Chiesa in Cina – a cui egli partecipa come membro – in cui il card. Zen ricorda “la croce pesante portata dai nostri fratelli e sorelle [della Cina] negli ultimi 50 anni”.

“La Chiesa in Cina, la Chiesa a cui apparteniamo, per più di 50 anni non ha avuto libertà ed è stata perseguitata. Durante il nostro incontro [a Roma] si è diffusa la notizia dell’arresto di mons. Jia Zhiguo di Zhengding….”

Il porporato riafferma che, andando in pensione, potrà occuparsi di più della Chiesa cinese che “ha bisogno della nostra preoccupazione e delle nostre cure. Il fatto che il papa mi ha nominato cardinale significa che egli vuole che io lo aiuti su questo tema.

“Dio sta guidando in modi meravigliosi, la sua mano sostiene la nostra, [la sua è ] una mano che porta il segno dei chiodi, che non producono più dolore, ma brillano di gloria per sempre”.

Dopo aver ringraziato sacerdoti, suore, religiosi, seminaristi e tutti i suoi fedeli, egli aggiunge: “Dio non è lontano, nell’alto dei cieli. Egli è in mezzo a noi. Egli è al nostro fianco. É nel nostro cuore. Con Lui, abbiamo la forza di portare le nostre croci nella malattia, nella povertà, nella solitudine o persecuzione. Con Lui siamo capaci di aiutare i nostri compagni di viaggio a portare la loro croce. Con Lui siamo capaci di aiutare i nostri fratelli e sorelle del continente a percorrere la Via crucis fino alla fine. Cari fratelli e sorelle, non abbiate paura. Noi crediamo nel Salvatore che è risorto. L’ultima parola non è la morte, ma la vita, la vera vita, la pienezza della vita, la vita eterna. La pace sia con voi!

A tutti voi, nuovi cristiani che celebrerete il battesimo durante la veglia pasquale, benvenuti nella nostra brande famiglia. Durante gli scrutini [per i catecumeni] ho avuto la possibilità di sperimentare la vostra gioia. Conservate sempre la gioia del battesimo. Voi vi siete aggregati a una comunità di esseri umani, una comunità di peccatori. Sostenetevi gli uni gli altri. Questa comunità è il Corpo mistico di Cristo. La grazia di Dio sia sempre in mezzo a voi. Egli vi ama. Possa la Santa Madre Maria sostenervi, perché possiate perseverare fino alla fine”.

L’annuncio ufficiale del ritiro del card. Zen dovrebbe avvenire subito dopo Pasqua. Il suo successore è mons. John Tong Hon.

fonte: AsiaNews, 1o aprile 2009

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.