Uiguri: Cina rende nota la lettera dei figli della Kadeer

La Cina aumenta la pressione sull’attivista uighura in esilio Rebiya Kadeer, rendendo note lettere dei suoi familiari che la condannano.”A causa tua, molte persone innocenti hanno perso le loro vite a Urumqi il 5 luglio”, avrebbero scritto il figlio, la figlia e il fratello della donna. La Cina ha accusato la donna e la sua organizzazione World Uyghur Congress di essere dietro i disordini etnici. La Kadeer respinge le accuse. Il World Uyghur Congress ha detto che le lettere sono false.

Fonte: Ansa, 3 agosto 2009

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.