- Arcipelago Laogai - https://www.laogai.it -

Tibet: le autorità hanno cominciato a demolire un villaggio tibetano

Le autorità della provincia cinese nord-occidentale di Qinghai ha cominciato questa settimana la demolizione di un villaggio tibetano perché alcune case sono state costruite senza un permesso ufficiale. Il raid del villaggio di Benshul Jeyna a Mangra (in cinese, Guinan) della contea Tsolho (Hainan) nella Prefettura Autonoma Tibetana è il secondo ed è stato condotto dal capo della contea Sumdo.

“Ha portato i funzionari degli uffici locali di sicurezza e le forze dell’ordine, insieme con i capi di 16 villaggi della zona, con l’intento di demolire le case tibetane”, ha detto una fonte anonima a Radio Free Asia.

“Hanno detto che le case costruite nel villaggio erano “illegali”, ha detto la fonte, aggiungendo: “l’opera di demolizione è iniziata il 5 maggio e proseguirà per una settimana.”

Il raid su Benshul Jeyna, il più grande dei 16 villaggi nomadi in Mangra sta provocando una perdita significativa per i residenti tibetani della colonia, che avevano speso molti soldi e sforzi per ricostruire le case abbattute in un raid simile l’anno scorso. I residenti, comprese le donne del villaggio, gridano e protestano contro le azioni delle autorità,definendola ingiusta e iniqua; ha aggiunto la fonte.


Fonte: Radio Free Asia, 09/05/15

English article: Tibetan Homes Deemed ‘Illegal’ Are Torn Down in Qinghai [1]