Tibet, Cina riapre le frontiere ai turisti

Lhasa era fortemente controllata da mesi

Pechino – I turisti stranieri potranno entrare in Tibet a partire dal 5 aprile. L’annuncio e’ stato dato da un portavoce del turismo del governo cinese, secondo il quale la zona e’ ormai “armoniosa e sicura”.
Il Tibet e le aree tibetane delle altre province cinesi erano serrate al mondo esterno da oltre un mese: poliziotti armati erano schierati ai posti di blocco lungo le strade e Internet e linee telefoniche erano molto limitati. Secondo il responsabile del Dipartimento del Turismo in Tibet, Bachug, l’accesso dei turisti stranieri era stata bloccato a marzo, a un anno esatto dalle violenze dell’anno scorso, “per garantire la sicurezza dei viaggiatori”. Adesso invece le agenzie di viaggio, le stazioni turistiche e gli alberghi saranno “ben preparati a ricevere ai turisti”, ha detto Bachug, secondo cui gia’ oltre un centinaio di gruppi stranieri si sono registrati per visitare la zona.

Agi, 30 marzo 2009

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.