Tag Archives: Uiguri

Richiedente asilo uiguro condannato a 17 anni

Secondo un rapporto diffuso da Radio Free Asia il 25 gennaio, Musa Muhammad, uno dei 20 uiguri richiedenti asilo ed espulsi dalla Cambogia, è stato condannato a 17 anni di prigionia dal governo cinese.

Due anni dopo, i 20 uiguri deportati rimangono “scomparsi”

Due anni fa, 20 uiguri richiedenti asilo sono stati deportati dalla Cambogia per mano del governo cinese. I 20 uiguri, tra cui una donna incinta e i suoi due bambini, sono stati deportati il 19 dicembre 2009. La Uyghurs American Association (UAA) invita i governi e le organizzazioni internazionali a premere sui funzionari cinesi per continuare ad avere informazioni riguardanti la sorte dei 20 uiguri.

La modernizzazione forzata dello Xinjiang

Sabato è apparso su Il Manifesto un interessante articolo di Michelangelo Cocco che spiega come la regione autonoma degli Uiguri sia l’oggetto di un’azione di rilancio e modernizzazione da parte di Pechino.

Uiguri che richiedono asilo in Europa

Un nuovo rapporto della Uyghur Human Rights Project (UHRP) documenta le sfide affrontate dagli uiguri richiedenti asilo in Europa, ed esamina le ragioni per le quali sono fuggiti dal Turkestan orientale (noto anche come regione autonoma uigura dello Xinjiang nel nord-ovest della Cina).

Turkestan orientale: quattro uiguri condannati a morte

La Cina ha condannato a morte quattro uiguri accusati di aver preso parte ad una serie di attacchi nel mese di luglio nella regione autonoma uigura dello Xinjiang nord-occidentale.

Comunicato stampa della UAA (Associazione Uiguri Americani)

L’Associazione Uiguri Americani ha denunciato all’opinione pubblica internazionale l’ennesimo caso di estradizione di cittadini Uiguri in Cina, da parte dei paese limitrofi in cui questi si erano rifugiati.

Ancora terrore e repressione nel Turkestan Orientale

La regione abitata dagli Uiguri continua ad essere dominata dalla legge del terrore e della repressione. La UAA (Associazione Uiguri Americani) ha rilasciato un nuovo comunicato stampa che denuncia la campagna annunciata dalle autorità governative cinesi. Il nome della stessa è tutto un programma: “Strike Hard”, “colpisci duro.