Tag Archives: Persecuzione religiosa

Migliaia di fedeli a Sheshan, nonostante i divieti

Nonostante i divieti imposti dalle autorità, diverse migliaia di cattolici hanno partecipato al pellegrinaggio alla Madonna di Sheshan nella Giornata di preghiera per la Chiesa in Cina, voluta da Benedetto XVI e ostacolata dal governo.

La Cisco accusata di aiutare Pechino a perseguitare i fedeli Falun Gong

La multinazionale Cisco Systems ha respinto l’accusa del movimento del Falun Gong di avere aiutato Pechino a reprimere i seguaci. Intanto aumenta la censura cinese su internet.

Cina, il regime reprime la Chiesa prega

Decine di sacerdoti sono stati arrestate nel Nord della Cina; altre decine sono state bloccate ieri a Shanghai e “portate in vacanza” a spese del governo, impedendo loro così di celebrare Messa per i fedeli.

Papa: preghiamo per la Chiesa in Cina, per quelli oppressi e quelli tentati dall’opportunismo

Pregare per la Chiesa in Cina, uno dei Paesi dove Cristo è “rifiutato, ignorato o perseguitato”, per i vescovi di quel Paese “che soffrono”, perché “il loro desiderio di stare nella Chiesa una e universale superi la tentazione di un cammino indipendente da Pietro” e per “illuminare quelli che sono nel dubbio, di richiamare gli smarriti, di consolare gli afflitti, di rafforzare quanti sono irretiti dalle lusinghe dell’opportunismo”.

Il Papa chiede a tutti i cattolici di pregare per la Chiesa in Cina

Dopo la consueta catechesi  sulla Parola di Dio (il capitolo 18 della Genesi, in questo caso), durante l’udienza di mercoledì 18 maggio, Benedetto XVI ha dedicato un profondo ed accorato pensiero alla Chiesa in Cina, vista la prossima festa della Madonna  di Sheshan (un importante santuario a Shangai). Pubblichiamo integralmente le parole del Santo Padre che saranno certamente apprezzate da tutti i  visitatori del nostro sito,  cattolici e non cattolici.

Giornata di preghiera per la Chiesa in Cina: proibita ai cattolici di Shanghai

Membri della pubblica sicurezza hanno proibito alle comunità cattoliche sotterranee di Shanghai di recarsi al santuario della Madonna di Sheshan, in occasione della Giornata di preghiera per la Chiesa in Cina, il prossimo 24 maggio.

Karmapa Lama: “Non sono una spia, la Cina massacra il Tibet”

Il Karmapa Lama “non è una spia di Pechino” e le accuse in questo senso “non hanno fondamento”. La sua fuga dal Tibet va collegata “alla mancanza di libertà religiosa nella regione imposta da Pechino”, che avrebbe impedito al giovane leader buddista di completare la sua istruzione spirituale.