Tag Archives: libertà

Cina, accordo sulle terre Wukan: presto liberi i tre ribelli

I tre leader della ribellione nel villaggio cinese di Wukan, che accusano i loro dirigenti locali di corruzione, saranno presto liberati dalle forze dell’ordine: lo ha annunciato oggi un portavoce dei residenti locali, lasciando intuire che i negoziati per una soluzione pacifica e definitiva sulla questione delle terre forzatamente acquisite da funzionari corrotti sono ormai vicini a una conclusione positiva.

Lettera di Harry Wu

Lettera scritta dal Presidente della Laogai Research Foundation, Harry Wu, a tutti gli amici di Libertates, che con il loro costante lavoro continuano la battaglia per la libertà dei diritti umani.

Fuggire dalla Cina

Riportiamo la traduzione di un racconto di Liao Yiwu, pubblicato sul New York Times del 14 settembre scorso. Il noto scrittore e  poeta narra di quando ha deciso di espatriare per rifugiarsi in Germania.

IV Marcia Internazionale per la libertà delle minoranze e dei popoli oppressi

La manifestazione silenziosa si propone di denunciare la mancanza di libertà di cui soffrono numerosi Popoli e Minoranze e di amplificare l’impegno di chi, nel mondo, lotta per essa.

Ancora terrore e repressione nel Turkestan Orientale

La regione abitata dagli Uiguri continua ad essere dominata dalla legge del terrore e della repressione. La UAA (Associazione Uiguri Americani) ha rilasciato un nuovo comunicato stampa che denuncia la campagna annunciata dalle autorità governative cinesi. Il nome della stessa è tutto un programma: “Strike Hard”, “colpisci duro.

Cina: scarcerato anche Hu Jia, ma la libertà personale sembra lontana

Il governo di Pechino ha rilasciato un’altro dissidente cinese nel giro di pochissimi giorni. Dopo la liberazione dell’architetto Ai Weiwei, che comunque rimane ancora indagato, è stato scarcerato anche Hu Jia, 38 anni, arrestato nell’aprile del 2008 alla vigilia delle Olimpiadi di Pechino per “incitamento alla sovversione contro lo Stato”.

Chi ha paura di Ai Weiwei?

La sera del 3 giugno, in Campo Sant’Angelo, a Venezia, nei pressi della galleria d’arte “Il Mercante di Venezia”, sarà proiettato il documentario di Alison Klayman, della CBS, “Who is afraid of Ai Weiwei”.  In occasione della Biennale, infatti non pare ci sia intenzione di ricordare in modo ufficiale  l’artista perseguitato dal governo cinese..