Tag Archives: Chen Guangcheng

Global Times dedica editoriale all’attivista cieco

La stampa cinese sembra cominciare a prendere coscienza e condannare, anche se in maniera abbastanza velata e con episodi isolati, la censura delle autorita’ di Pechino, le detenzioni forzate e il trattamento che esse riservano soprattutto ai dissidenti politici.

E’ ancora vivo Chen Guangcheng?

Si teme per la vita dell’attivista cieco Chen Guangcheng. E’ stata vietata dalla polizia la visita di nove amici del dissidente, successivamente arrestati. Residenti del villaggio dichiarano che Chen sarebbe già morto.

Timori sulla sorte di Chen Guangcheng, l’attivista cieco contro gli aborti forzati

Voci ancora non verificate nello Shandong affermano che l’attivista cieco Chen Guangcheng potrebbe essere morto. I timori sono accresciuti dal fatto che alcuni giorni fa, alcuni attivisti suoi amici che volevano incontrarlo, sono stati arrestati e isolati.

Chen Guangcheng, l’eroe dei diritti umani

Chen Guangcheng è definito un vero e proprio eroe dei diritti umani. L’avvocato, cieco, rischia la vita per difendere le donne cinesi dagli abusi e dalle violenze del partito cinese per l’applicazione della politica del figlio unico.

Cina: timori per attivista Guangcheng e famiglia

E’ stata lanciata una campagna per aiutare l’attivista cieco Chen Guangcheng, che si teme sia a corto di cibo, viste le restrizioni emesse dalle autorità cinesi che vietano l’uscita dalla loro casa ai membri della famiglia di Chen per procurare i beni quotidiani. L’attivista e la sua famiglia sono agli arresti domiciliari dopo il rilascio dalla prigione dello scorso settembre.

Moglie denuncia pestaggio attivista cieco

L’ attivista cieco Chen Guangcheng e’ stato picchiato fino a perdere conoscenza da un gruppo di poliziotti cinesi guidati da un dirigente del Partito Comunista, secondo una denuncia della moglie dell’attivista diffusa oggi dal gruppo umanitario China Aid.

Bambini cinesi “confiscati” e venduti in adozione

Le autorità cinesi dell’Hunan hanno aperto un’inchiesta sulla vendita all’estero di circa 20 bambini, nati al di fuori della legge del figlio unico.