Sequestrati 10 mila rosari con Papa Ratzinger made in Cina

10.080 rosari profumati con l’immagine di Papa Benedetto XVI e la scritta ‘Italy Rome’, prodotti in Cina sono stati sequestrati nel porto di Ancona da guardia di finanza e dogana. La merce era in un container, con altra merce, destinato a una ditta pratese. Secondo le prime indagini, i rosari sarebbero finiti nelle bancarelle di Roma in vista dell’afflusso di pellegrini a Pasqua e per la beatificazione di Giovanni Paolo II. Il destinatario del container e’ stato denunciato: la legge punisce la commercializzazione con marchi mendaci di un prodotto fabbricato all’estero.

Fonte: Ansa.it, 15 aprile 2011

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.