Schiavi costretti a impacchettare l’avena di Quaker nella stessa prigione cinese dove i detenuti hanno realizzato le cartoline di Natale di Tesco”

È stato rivelato che l’ avena di Quaker è stata confezionata da schiavi nella stessa prigione cinese dove i detenuti sono costretti a  impacchettare le cartoline di Natale di Tesco .

.

Secondo quattro ex detenuti scarcerati recentemente , l’alimento per la colazione è stato messo in bustine e poi in sacchetti con un volantino in inglese nella prigione di Qingpu a Shanghai.

La notizia arriva un mese dopo che una studentessa di sei anni ha trovato una richiesta disperata di aiuto dai detenuti nella stessa prigione all’interno di un pacchetto di cartoline di Natale di beneficenza Tesco.

Un ex prigioniero con sede in California ha detto al Sunday Times di aver incontrato diversi marchi occidentali all’interno della prigione, ma quello che mi ha fatto sentire davvero male  quando ho notato il marchio Quaker. Non acquisterò mai prodotti di questa marca ‘.

Un secondo prigioniero liberato lo scorso marzo dopo otto anni di prigione ha dichiarato alla redazione: ‘C’erano due tipi di prodotti, uno con pezzetti di fragola e uno semplice. I prigionieri hanno dovuto impacchettare dieci bustine in sacchetti trasparenti (buste) e avvolgerle in un volantino di una pagina in lingua inglese “.

I detenuti schiavi erano così affamati a causa delle loro terribili diete carcerarie che spesso rubavano le bustine per mangiare o commerciare con gli altri. “

Traduzione a cura di Arcipelago Laogai: in memoria di Harry Wu

Fonte:David Icke, 21/01/2020

Articolo in inglese:

Revealed: Quaker oats were ‘packaged by slaves in same Chinese jail where inmates made Tesco Christmas cards’

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.