San Marino. Riciclaggio di 14milioni dei cinesi, in appello eccezioni di costituzionalita

Arriva in appello il caso di riciclaggio del denaro ritenuto di provenienza illecita da gruppi cinesi, quelli dell’operazione denominata Money2Money al vaglio dell’autorità giudiziaria di Firenze. Denaro passato attraverso la Fininternational, finanziaria sammarinese presieduta da Luciano Cardelli, che in primo grado era stato condannato a quattro anni e un mese e alla confisca per equivalente fino alla concorrenza di complessivi 14.266.500 euro.

Ieri l’udienza di appello davanti al giudice David Brunelli. Le difese nelle memorie hanno riproposto eccezioni di costituzionalità oltre alla richiesta di attendere l’esito del procedimento ancora alle battute iniziali oltre confine.

La procura fiscale ha, per contro, chiesto di dichiarare manifestamente infondate le eccezioni di costituzionalità e di rigettare la domanda di sospensione della decisione in attesa dell’esito del processo italiano. “Un decisione italiana che non può condizionare il processo sammarinese”, ha detto il Pf. Di diverso avviso la difesa sostenuta dagli avvocati Gloria Giardi e Paolo Reffi, che nelle memorie hanno rilevato come siano già intervenute in Italia delle modifiche alle contestazioni.

L’importo iniziale contestato era di 4 miliardi, ora è passato a 268milioni. Sei persone inizialmente indagate sono state prosciolte. “Non si può dire che queste cose siano per noi irrilevanti. Mi limito poi a constatare -ha detto l’avvocato Gloria Giardi-  come si sia aperto uno spiraglio nella giurisprudenza recente sulla base del quale vanno ricercati tutti gli elementi costitutivi del reato, compreso il reato presupposto. Questo impone rinnovata attenzione soprattutto quando si debbano applicare pene così severe.

Nel caso del signor Cardelli va rilevato come si trovò di fronte a soggetti incensurati che compivano operazioni normali con denari provenienti dal commercio”. Confermate poi le eccezioni di costituzionalità che la difesa chiede vengano tenute in considerazione. Il giudice si è riservato di decidere entro 90 giorni come in tutti i casi discussi ieri.

Libertas, Repubblica di San Marino, 4 aprile 2017

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.