ROMA: intervento della Laogai Research Foundation per chiedere la liberazione di Gedhun Choekyi Nyma e dei tibetani prigionieri in Cina

Roma, 25 Aprile 2015. La Laogai Research Foundation, uno dei promotori, ha partecipato all’evento di Roma in piazza Farnese dove è stato ricordato il rapimento di Gedhun Choekyi Nyma, il Panchen Lama riconosciuto dal Dalai Lama. Aveva sei anni quando, nel 1995, il governo Cinese lo ha rapito assieme ai suoi genitori. All’epoca, Amnesty International lo definì “il più giovane prigioniero politico del mondo”.

La Laogai Research Foundation è stata rappresentata da Francesca Romana Poleggi del consiglio direttivo e durante il suo intervento ha affermato che:

è scandaloso il silenzio omertoso dell’Occidente sulla questione tibetana e sulla violazione continua dei diritti umani da parte della dittatura cinese.

Oggi festeggiamo la fine del nazismo, la liberazione di Auschwitz, ma i laogai sono ancora attivi, operanti, macchine di morte e di segregazione e di lavaggio del cervello dei dissidenti e degli oppositori del regime comunista di Pechino.

Tutti abbiamo il dovere nel nostro ambito di lavoro associativo culturale di parlare di queste cose per rompere questo silenzio per costringere i media e le autorità a sapere , non possono far finta di non sapere…”

Durante la ricostruzione teatrale sul rapimento del Panchen Lama, gli attori hanno indossato dei cappucci per coprire il volto in quanto avevano timore di possibili persecuzioni nei confronti dei loro parenti che vivono in Cina.

Francesca Romana Poleggi, Laogai Research Foundation, 25/04/2015


Articoli correlati:

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.