- Arcipelago Laogai - https://www.laogai.it -

Roma, blitz dei vigili nella zona di via dell’Omo: evasa Tari per 1,7 mln. Sequestrato materiale contraffatto e pericoloso.

Maxi-operazione dei vigili nella zona di via dell’Omo, a Roma, dove ci sono numerosi capannoni industriali gestiti da cinesi. Sul posto ci sono i funzionari della Camera di Commercio, Aequa Roma, Inps e il comandante della polizia di Roma capitale Raffaele Clemente. Al momento è stata accertata un’evasione Tari pari a 1,7 milioni di euro.

I vigili hanno controllato un capannone in via Vaccheria Gianni, al civico 113, che si estende su una superficie di più di 7.000 metri quadri, dove erano presenti prevalentemente articoli di casalinghi. In questo caso sono stati eseguiti sequestri di merce ed è stata accertata la totale evasione del tributo Tari. L’evasione dei tributi Tari ammonta a circa 1,2 milioni di euro.

Sono state riscontrate anche altre irregolarità, relative alla corretta applicazione delle normative di sicurezza legate alla prevenzione degli incendi, con grande quantità di materiali infiammabili presenti nei magazzini. Nei piani superiori sono anche stati trovati alloggi con letti matrimoniali e una cucina con del cibo. Uno dei 18 lavoratori presenti al momento dell’arrivo dei vigili risultava lavorare nella struttura senza essere iscritto all’Inps.

Nelle campionature effettuate sui prodotti molti risultano privi delle etichettature obbligatorie e marchio Ce. Molti degli accessori elettrici presentano caratteristiche di pericolosità perché costruiti presumibilmente con materiali di scarsa qualità e tossici. Gli agenti hanno poi iniziato i controlli anche in un’attività al civico 87 di via Vaccheria Gianni. Al momento è stata accertata un’evasione del tributo Tari pari a 525.000 euro.

Adnkronos,21/10/2015