Categoria: Rivolte popolari

I diritti umani in Cina nell’agenda ASEM!

In occasione del 12° summit ASEM (Asia-Europa) del 18 e 19 ottobre, le comunità uiguri, tibetane e mongole meridionali hanno tenuto una manifestazione a Bruxelles, invitando i leader dell’UE a utilizzare questo incontro per esprimere le preoccupazioni sulla situazione di deterioramento dei diritti umani in Cina, in particolare per i gruppi etnici e religiosi​. Una delegazione cinese guidata dal primo ministro Li Keqiang ha incontrato una delegazione dell’UE per una tavola rotonda sulle problematiche commerciali e diplomatiche.

La Cina distrugge l’ambiente del Tibet

Il Parlamento tibetano in esilio ha espresso timori sul fatto che l’equilibrio ecologico della regione del Tar sia in pericolo a causa delle attività minerarie e di costruzione di dighe che hanno conseguenze di vasta portata non solo per l’India ma per l’intera regione.

Cina : un editore uiguro della rivista gestita dallo stato si toglie la vita perché minacciato di essere incarcerato in un campo di rieducazione

Il caporedattore uiguro di una rivista di letteratura statale nella regione autonoma dello Xinjiang (XUAR), nella Cina nordoccidentale, si è suicidato “per timore” di essere incarcerato in un “campo di rieducazione”.

Liu Xia in forte tensione emotiva durante la sua prima apparizione pubblica dal suo esilio

Liu Xia, vedova del defunto premio Nobel per la pace e prigioniero di coscienza Liu Xiaobo, ha fatto il suo primo viaggio negli Stati Uniti da quando ha iniziato una nuova vita in Germania dopo otto anni agli arresti domiciliari.
Liu è apparsa mercoledì sera durante una cerimonia di premiazione e una tavola rotonda a New York, dove lo scrittore e amico cinese Liao Yiwu, che vive in Germania, ha ricevuto un premio dalla Fondazione Vaclav Havel.

La scomparsa dell’attrice Fan Bingbing mostra che nessuno è al sicuro da Pechino.

Sappiamo che la Cina spesso fa sparire e abusa dei difensori dei diritti umani, ma quando può sparire anche una delle sue celebrità più famose, la minaccia di improvvisa irreperibilità forzata incombe su chiunque critichi la Cina nella sua giurisdizione.

Quattro monaci tibetani sono stati arrestati per protesta contro un piano di costruzione.

Le autorità nella provincia occidentale del Sichuan hanno arrestato quattro monaci tibetani per aver protestato pubblicamente contro un piano di costruzione abitativo vicino al loro monastero.

“Lavaggio del cervello” del Partito Comunista nei libri di testo di Hong Kong [video]

Il partito pro-democrazia Demosisto ha riferito che un certo numero di libri di testo e materiale didattico pubblicati da Educational Publishing, che è interamente controllato dall’ufficio centrale di Pechino, contengono informazioni distorte e parziali del movimento Occupy Central del 2014. La discussione comprendeva cinque personaggi, quattro dei quali si opponevano alla disobbedienza civile. I testi sono “prevenuti” e mirati ad un “lavaggio del cervello”.