Rilasciato Zhang Kai, avvocato che difende le croci della Cina dalla demolizione

Dopo essere apparso in televisione per “confessare i suoi crimini” e aver passato sei mesi in “residenza sorvegliata”, il legale è tornato in libertà. Insieme a un gruppo di combattivi attivisti per le libertà civili, ha difeso in tribunale le chiese cristiane destinate alla distruzione dalle autorità della provincia del Zhejiang.

Zhang Kai, l’avvocato che difende le croci cinesi dalla demolizione forzata, è stato rilasciato. Lo riportano diversi social media nazionali, di sostenitori e amici. Secondo alcune fonti sarebbe uscito di galera ieri: ha passato sei mesi in “residenza sorvegliata” e non ha avuto alcun contatto con la famiglia o con un legale. Questo tipo di detenzione è riservata dalle autorità agli attivisti per i diritti umani e ai leader religiosi.

L’avvocato è apparso sulla televisione di Stato nel febbraio 2016 per “confessare” le sue colpe, ovvero “aver disturbato la quiete pubblica” e “aver messo in pericolo la sicurezza nazionale”. Queste apparizioni televisive, che secondo gli esperti riportano alla mente i tribunali del popolo di era maoista, sono sempre più frequenti: editori indipendenti, attivisti per la libertà di parola e avvocati vengono fatti sfilare davanti alle telecamere e in cambio ottengono uno sconto di pena.

Zhang, che ha rappresentato in tribunale le chiese cristiane che combattono contro la campagna del Partito comunista per abbattere le croci, è stato sequestrato dai funzionari della sicurezza lo scorso agosto 2015. L’avvocato è scomparso dalla città di Wenzhou, soprannominata “la Gerusalemme di Cina ” per la sua grande popolazione cristiana.

Egli ha organizzato un team legale di oltre 30 persone per affrontare i casi religiosi nella provincia del Zhejiang. Il legale ha 37 anni ed era avvocato dello Studio legale Xinqiao di Pechino. Nel mezzo della campagna per la demolizione delle croci nel Zhejiang, di tutti gli avvocati per i diritti umani in Cina Zhang è stato il più attivo, e quello più coinvolto. Iniziando nell’agosto del 2014 con il rappresentare il pastore della chiesa della salvezza di Wenzhou, il reverendo Huang Yizi, ha iniziato a vivere a Wenzhou ed è divenuto consulente in molti casi relativi alla demolizione delle croci.

Asia News,24/03/2016

________________________________________________________________________________

Nota informativa: la “residenza sorvegliata”  sono le famigerate “Prigioni Nere”  meglio conosciute con il nome di “ Black Jails

Laogai Research Foundation Italia ONLUS

________________________________________________________________________________

English article,China Aid:

Articoli correlati:

 

 

 

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.