Ricordiamo l’Olocausto ma non dimentichiamo che queste atrocità continuano ancora.

Il 27 gennaio di ogni anno, ricordiamo l’Olocausto, che ha fatto strage di ebrei durante la seconda guerra mondiale. Lo stesso giorno si commemora anche la liberazione del campo di concentramento nazista di Auschwitz-Birkenau in Polonia, avvenuta il 27 gennaio 1945.

Recenti stime hanno affermato che le vittime dell’Olocausto sono tra i 15/20 milioni, da quando i laogai sono stati creati da Mao Zedong nel 1950 e ancora più attivi oggi, viene stimato che sono morti in questi veri propri campi di concentramento 80/100 milioni di persone tra uomini, donne e bambini.

La tragedia dell’Olocausto che ha commosso il mondo intero e che ha spinto la comunità internazionale a condividere lo stesso sentimento, poi espresso in un unico messaggio: “Ricordare per non dimenticare, ricordare per non ripetere”.

Nel Giorno della Memoria è giusto ricordare la Shoa ma purtroppo nel mondo le Shoa non sono affatto terminate, “questa atrocità si sta ripetendo”.

Mentre i LAGER nazisti furono chiusi nel 1945 ed i GU-LAG sovietici sono in disuso dagli anni ’90, i LAOGAI cinesi sono tuttora operanti, oggi, nel terzo millennio.

Oggi conosciamo la verità, ma la società attuale non vuole  aprire gli occhi sull’Olocausto dei giorni nostri. Su quelle 80 milioni di persone uccise dal PCC (Partito Comunista Cinese)da quando ha preso il potere dopo la rivoluzione del 1949 dove il Partito comunista cinese rinchiude la dissidenza, scatena i metodi più crudeli di tortura per la trasformazione delle coscienze, sfrutta la forza lavoro gratuita per una produzione intensiva e utilizza i corpi dei prigionieri per il lucroso traffico internazionale di organi.Dai 3 ai 5 milioni di persone sono rinchiuse ancora oggi in questi campi di concentramento.

Questo messaggio è stato inviato a molti insegnanti per coinvolgere i loro alunni con proiezioni collettive nelle scuole, oppure, qualora non fosse possibile, a diffondere questa comunicazione:

Il 29 gennaio, alle ore 15, la senatrice Liliana Segre interverrà nel corso della plenaria del Parlamento europeo a Bruxelles per commemorare l’Olocausto in occasione della liberazione di Auschwitz.  Dato l’importanza del tema e il valore formativo per gli studenti è stato segnalato che sarà possibile seguire l’intervento della senatrice via internet collegandosi attraverso il sito del Parlamento europeo  al seguente link:

https://www.europarl.europa.eu/ep-live/en/plenary/

Auspico con tutto il cuore che qualche insegnante o alunno nel ricordare le orribili crudeltà causate da Hitler richiami anche l’attenzione sugli orrendi crimini contro l’umanità di Xi Jinping.

Gianni Da Valle, Arcipelago Laogai: in memoria di Harry Wu, 26/01/2020

 

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.