Regno Unito: stop alle esposizioni ” Real-Bodies” di prigionieri cinesi deceduti

Corpi reali di esseri umani deceduti sono esposti in tutto il mondo. Provengono dalla Cina e potrebbero essere collegati al prelievo di organi.

 

Macabre mostre per fare soldi di cadaveri di anonimi prigionieri cinesi devono finire, affermano i Lord britannici che hanno esortato il governo a porre fine una volta per tutte alla sua complicità nel commercio di espianti di organi in Cina.

Inorridito dalle prove del cupo traffico di parti del corpo dei prigionieri , Lord Philip Hunt  è un ex amministratore sanitario e membro della cooperativa laburista della Camera dei Lord . spera che  ” L’Organ Tourism and Cadavers on Display Bill ”  disegno di legge presentato alla Camera dei Lord il 25 maggio 202 finalmente chiuda tutte le strade rimanenti per i cittadini britannici di recarsi in paesi come la Cina per il trapianto di organi e vietare “il terribile circo itinerante di mostre di corpi, dei corpi deceduti provenienti dalla Cina”.

Infastidito dalla mostra “Real Bodies” del 2018 a Birmingham che ha messo in mostra corpi plastinati di esseri umani deceduti, Lord Hunt è rimasto sgomento nello scoprire che i corpi non erano altro che “corpi non reclamati” senza documenti di identità o consenso provenienti da Dalian Hoffen Biotecnologie a Dalian, Cina.

La mostra , che ostenta il suo uso di “veri esemplari umani che sono stati rispettosamente conservati per esplorare i complessi meccanismi interni della forma umana in uno stile rinfrescante e stimolante”, non era altro che un insipido “carnevale degli orrori” secondo Lord David Alton, che lo ha descritto come “un insulto beffardo finale alle vittime”.

Nonostante le prove schiaccianti della complicità del PCC nel commercio di organi, presentate dal Tribunale cinese nel 2019, il Regno Unito è rimasto indietro con la legislazione per sostenere il suo oltraggio. Lord Hunt ha insistito per inasprire la legge, citando la testimonianza di Sayragul Sauytbay durante il recente tribunale uiguro di Londra, che aveva scoperto file medici che dettagliavano i gruppi sanguigni dei detenuti uiguri e i risultati degli esami del fegato mentre lavorava in un campo di detenzione uiguro.

Allo stesso Tribunale, Ethan Gutmann, ricercatore  presso la Victims of Communism Memorial Foundation, ha presentato il suo recente rapporto di dicembre 2020 in cui descriveva le “corsie di sorpasso” degli organi umani negli aeroporti di Urumqi e Kashgar e la costruzione di un vasto  crematorio vicino a uno dei campi in particolare.

Il disegno di legge di Lord Hunt modificherebbe lo Human Tissue Act 2004, per garantire che i donatori di organi abbiano dato il consenso appropriato per le attività di trapianto svolte all’estero e per l’esposizione al pubblico di cadaveri importati.

David Alton ha spiegato come dopo una delle mostre “Real Bodies”, aveva scritto al Times con il professor Jo Martin, presidente del Royal College of Pathologists, e altri 55, chiedendo la riforma della legislazione. “Lord Hunt’s Bill ora cerca di fare proprio questo e deve essere lodato calorosamente”, ha detto. Ha esercitato pressioni per ulteriori azioni per identificare le origini e l’identità etnica delle persone decedute nelle mostre “La legge non richiedeva al medico legale di determinare come fossero morti i cadaveri esposti a Birmingham, ma dovrebbe essere fatto”

La baronessa Finlay in e-mail dettagliate  hanno rivelato come alcuni corpi sono stati forniti per la plastinazione in Cina dopo che gli organi chiave erano stati rimossi, ” affermando che i loro corpi sono i resti di uno spregevole commercio di genocidio, prelievo di organi e trapianto commerciale in Cina. Questi corpi in mostra includevano una donna in gravidanza avanzata. E’ stato fornito un consenso? L’evidenza dei processi di consenso adeguati dovrebbe essere aperta al controllo internazionale.”

Lord Alton ha deplorato l’inerzia del governo britannico sulla sua richiesta di libertà di informazione di pubblicare la sua corrispondenza sull’espianto di organi con l’Organizzazione mondiale della sanità. “Dovrebbero fare pressioni sull’OMS affinché guidi una campagna internazionale affinché una legislazione come questa venga emanata altrove, combattendo e ponendo fine a queste pratiche criminali”, ha affermato, criticando il silenzio dell’OMS sulle smentite delle accuse da parte di Pechino.

Lord Mackenzie ha espresso la sua “disperazione crescente” per gli arresti, gli stupri di gruppo, le sterilizzazioni e l’uso come banche di organi su scala industriale delle minoranze cinesi come il Falun Gong e gli uiguri mentre il mondo guarda indifferente.  “È anche chiaro che siamo complici di questa negazione dei diritti umani fondamentali nel fornire un mercato pronto per l’elevata domanda di organi prelevati con la forza, in molti casi da prigionieri viventi”, ha affermato. “Finalmente, sono lieto che questa Assemblea possa mettere a disposizione del capitale e che stia intraprendendo un’azione legislativa attraverso questo disegno di legge per rendere illegale questo e per non essere complice in tale prelievo di organi e traffico dei  trapianti, abbiamo una morale dovere – e anche, si spera, un dovere legale – di fare qualcosa al riguardo. Ho sempre auspicato che il Regno Unito si unisse a Spagna, Italia, Taiwan, Israele, Belgio, Norvegia e Corea del Sud che hanno già intrapreso un’azione legislativa per prevenire il turismo degli organi da parte dei loro cittadini in Cina.”

Traduzione di Arcipelago laogai: in memoria di Harry Wu

Fonte: Bitter Winter.org, 17/08/2021

Articolo in inglese:

UK: Stop Anatomic Exhibitions of “Real Bodies”—of Chinese Prisoners 

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.