Reggie Littlejohn, presidente di WRWF: in Cina continua l’aborto selettivo per sesso delle bambine .[video]

L’aborto o l’abbandono selettivo per sesso delle bambine è continuato nell’ambito della politica sui due bambini. Ad esempio, una bambina appena nata è stata trovata abbandonata sul fondo di una parete di sei piedi in un cortile pieno di rifiuti nella città di Fuzhou, nella provincia del Fujian. Era di venerdì 1 giugno 2018, Giornata internazionale dei bambini.

Giaceva accanto alla sua placenta con il cordone ombelicale ancora attaccato. Sebbene nessuno abbia assistito al modo in cui la neonata sia finita nel cortile, si ritiene che sia stata gettata oltre il muro, poiché le havevano riscontrato gravi lesioni compatibili con tale trauma: cranio fratturato, sanguinamento nel cervello e lesioni a cuore e polmoni . I vicini che l’hanno trovata hanno chiamato la polizia, che ha portato il bambino in ospedale.

Secondo il nuovo Rapporto della Commissione esecutivo-congressuale in Cina, pubblicato l’8 gennaio 2020, “Secondo quanto riferito, i funzionari a livello locale continuano a far rispettare le politiche di pianificazione familiare usando metodi che prevedono multe pesanti, licenziamento e aborto coatto”.

Secondo una stima delle Nazioni Unite, oggi nel mondo mancano fino a 200 milioni di donne a causa dell’aborto selettivo per sesso. Questo vero e proprio “genericidio” ha creato uno squilibrio di genere in Cina, dove si stima che ci siano 37 milioni di uomini in più rispetto alle femmine. Questo squilibrio di genere sta a sua volta guidando la tratta di esseri umani e la schiavitù sessuale, all’interno della Cina e dei paesi circostanti.

La Cina ha il più alto tasso di suicidi femminili nel mondo. Secondo un rapporto del Dipartimento di Stato, muoiono 590 donne ogni giorno in Cina. La Cina ha anche un tasso vertiginoso di suicidio senior, che è aumentato del 500% negli ultimi 20 anni. La politica del figlio unico ha distrutto la struttura familiare in Cina. In passato, i cinesi godevano di famiglie numerose e non era un peso per bambini e nipoti sostenere gli anziani. Ora molti anziani sono completamente abbandonati e indigenti, in particolare le vedove anziane. E la triste soluzione per molti è quella di porre fine alla loro vita.

“Noi dei “diritti delle donne senza frontiere” ci impegniamo ad aiutare le donne cinesi in ogni fase della loro vita. Aiutiamo le bambine a nascere, invece di praticare l’aborto selettivo, o vengono abbandonate perché sono ragazze. Allo stesso modo, aiutiamo le loro madri a difendersi dalla pressione psicologica a cui devono sottostare di interrompere o abbandonare le loro bambine. E ora stiamo estendendo l’aiuto alle vedove anziane, per alleviare la loro sofferenza e dare loro dignità e nuova speranza quando ormai non sono più giovani. Lo facciamo perché crediamo al valore infinito di ogni vita umana, dall’inizio alla fine.”

Traduzione a cura di Giuseppe Manes, Arcipelago laogai: in memoria di Harry Wu

Reggie Littlejohn,17/01/2020

Avviso: le immagini di questo video potrebbero urtare la vostra sensibilità

 

In China the sex-selective abortion of baby girls continues:

The sex-selective abortion or abandonment of baby girls has continued under the Two Child Policy.  For example, anewborn baby girl was found abandoned at the bottom of a six-foot wall in a trash-filled courtyard in Fuzhou City, Fujian Province on Friday, June 1, 2018, International Children’s Day.   She was lying next to her placenta with her umbilical cord still attached.  Although no one witnessed how the newborn got into the courtyard, it is believed she was thrown over the wall, as she was suffering from major injuries consistent with such trauma:  a fractured skull, bleeding in the brain, and injuries to her heart and lungs.   The neighbors who found her called the police, who took the infant to the hospital.  Read the original report and watch a video here.

According to one U.N. estimate, up to 200 million women are missing in the world today because of sex-selective abortion.  This gendercide has created a gender imbalance in China, where there are an estimated 37 million more males living than females.  This gender imbalance is in turn driving human trafficking and sexual slavery, within China and from the surrounding countries.

WRWF’s “Save a Girl” Campaignhas saved hundreds of baby girls from sex-selective abortion or abandonment.

At the other end of life, China has the highest female suicide rate in the world. According to a State Department Report, 590 women end their lives every day in China.  China also has a skyrocketing rate of senior suicide, which has increased 500% in the past 20 years. The One Child Policy has destroyed the family structure in China.  In the past, the Chinese enjoyed large families and it was not a burden for children and grandchildren to support the elderly.  Now many elderly are completely abandoned and destitute, especially elderly widows.  And the sad solution for many is to end their lives.

Reggie Littlejhon, 01/17/2020

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.