Raduno europeo dei Falun Gong a Roma

Il 13 novembre 2010, alle 14.30, in piazza della Bocca della Verità, a Roma, è iniziato il raduno europeo dei praticanti il Falun Dafa (o Falun Gong), una forma di meditazione simile allo yoga, che aiuta moltissime persone ad acquisire uno stile di vita basato sulla pace, la verità, la tolleranza. Il movimento dei Falun Gong è fuorilegge in Cina, come lo sono tutte le forme di pensiero che rendono gli individui autonomi e indipendenti dal Partito Comunista al governo. La dittatura pretende un asservimento completo dei sudditi, in corpo e in spirito. La Laogai Research Foundation ha aderito alla grande manifestazione che si è svolta, da piazza della Bocca della Verità fino a piazza Navona: il lunghissimo corteo che si è snodato per le vie del centro di Roma era aperto da una banda musicale e nutriti gruppi di praticanti in costumi gialli e danzatrici leggiadre in rosa. I manifestanti provenivano da tutta l’Italia e da tutta l’Europa. A piazza Navona si è svolta un’esibizione della pratica Falun Gong ed è seguita la serie di interventi  dei responsabili del Movimento, con alcune toccanti testimonianze sulla persecuzione in Cina. Poi i saluti delle personalità politiche assenti e i discorsi dei politici presenti, tra i quali il “ lungochiomato” Marco Pannella.  E’ intervenuta anche la prof. Maria Vittoria Cattania, a nome della Fondazione Laogai, sulla realtà crudele dei laogai , sul commercio degli organi dei condannati a morte e sulla resa dell’Occidente di fronte allo strapotere cinese. Ha sottolineato  come i Falun Gong, in quanto portatori di organi migliori per effetto della loro pratica di vita materiale (gli esercizi) e spirituale (le linee guida), sono i condannati a morte preferiti
per gli espianti. Terminati  tutti gli interventi, ha avuto luogo una veglia di preghiera con candele accese. La prof. Cattania e Vladimiro Valgiusti hanno ricevuto le congratulazioni dai semplici praticanti per la veridicità e aderenza alla realtà delle loro parole. “Voi dite quello che si deve dire, e fate la propaganda giusta sulla Cina. I politici vanno sempre a caccia di consenso”. Le foto non sono adeguate alla maestà della manifestazione. Bellissima Piazza Navona, vivificata dalla presenza di tanti ospiti venuti da lontano a celebrare la bellezza di una vita autentica, compassionevole e tollerante; e la memoria degli innumerevoli praticanti martirizzati in Cina per questo ideale. Perché noi cristiani non facciamo mai cose simili?

Maria Vittoria Cattania e Francesca Romana Poleggi

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.