Prodotti pericolosi in vendita in negozio cinese; sequestrati 150mila pezzi nel Catanzarese, 1 denuncia

La Guardia di finanza ha controllato un importante negozio gestito da cinesi in provincia di Catanzaro, scoprendo diversi prodotti non in regola, alcuni dei quali particolarmente nocivi

CATANZARO – I Baschi verdi della Compagnia della Guardia di finanza di Catanzaro hanno sequestrato circa 150.000 prodotti con marcatura “CE” ingannevole o similalimenti denunciando alla Procura della Repubblica di Catanzaro il titolare della ditta per il reato di frode in commercio.

L’attività di indagine ha interessato una importante azienda nel Catanzarese, gestita da alcune persone di nazionalità cinese. Tra i prodotti scoperti e sequestrati ne sono stati trovati alcuni particolarmente nocivi tra i quali i similalimenti la cui vendita è vietata perché possono essere facilmente scambiati soprattutto dai più piccoli per alimenti veri e quindi ingeriti.

Moltissimi, inoltre, i prodotti con il marchio “CE” utilizzato in maniera ingannevole, dal momento che era del tutto simile a quello dedicato ai prodotti che hanno superato i controlli dell’Unione Europea. Sono stati anche sequestrati altri articoli per violazioni relative alle indicazioni di sicurezza e provenienza, delle istruzione d’uso e di altri dati indispensabili per la sicurezza dell’utente.

Il Quotidianoweb.it.06/07/2015

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.