Polizia cinese arresta e tortura giovane lavoratore tibetano perché in possesso di foto del Dalai Lama

La Polizia cinese ha arrestato un giovane lavoratore tibetano nella contea di Dingri e torturato mentre era in loro custodia. Motivo di questi inauditi crimini alcune registrazioni audio degli insegnamenti  e foto del Dalai Lama  nel  suo cellulare, che aveva condiviso con altri coetanei .

L’episodio risale al 14 Gennaio 2014 ed è avvenuto nella capitale Lhasa durante un controllo casuale della polizia sul contenuto memorizzato nei telefoni cellulari.

Nella foto un veicolo della polizia parcheggiato all’esterno di una stazione di polizia a Lhasa, 6 dicembre 2013.

Il giovane di nome Norgyay è stato incarcerato dalla Polizia Tibetana e di lui non si seppe più nulla fino al 22 Gennaio quando alcuni informatori hanno reso noto che il ragazzo era stato  rinchiuso presso un centro di detenzione vicino al quartiere di Ramoche a Lhasa .

In questo carcere sono sono state perpetrate le torture.

Radio Free Asia,29/01/2014

English version,click here:
Tibetan Laborer Held, Tortured Over Dalai Lama Photos, Audio

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.