Categoria: Politica figlio unico

Cina: le vedove invisibili vittime della brutale politica del figlio unico.[Video]

La signora Li” (nome inventato per proteggere la sua privacy) ha 70 anni e vive nella Cina rurale. Suo marito è morto 30 anni fa di leucemia. Non potevano permettersi un trattamento per curarlo. Ha avuto tre figli. Una figlia è stata uccisa in un incidente d’auto. I suoi due figli vivono in villaggi diversi e non si prendono cura di lei. Poiché non ha abbastanza denaro per procurasi il cibo, mangia solo verdura. A volte mangia solo sale. Ha comprato una corda anni fa che utilizzerà per impiccarsi se un giorno se non potrà più prendersi cura di se stessa o se si ammalerà.

Cina: rapida ascesa della pratica del “prezzo della sposa”.[video]

Se sei cresciuto in Occidente, sei tentato a pensare che scambi di denaro tra famiglie per far sposare i propri figli  sia una pratica che si è conclusa almeno secoli fa. Quella pratica è ancora una cosa normale in alcune parti del mondo, e una di queste è la Cina, dove il cosiddetto “prezzo della sposa” non è solo una cosa normale, in realtà è un fenomeno in rapida ascesa e questo sta causando enormi problemi nella società cinese.

La Cina nega il piano per porre fine alla sua politica di controllo della popolazione con due figli

Secondo un rapporto della Reuters di questa settimana, tutto il contenuto sulla pianificazione familiare è stato abbandonato secondo un progetto di codice civile che è stato deliberato dagli alti legislatori, lunedi scorso. The Procuratorate Daily ,un giornale statale affiliato con l’ufficio del pubblico ministero cinese, ha scritto in un post su il suo account Weibo che ” la Cina sta per  ” finire “ e  ” rottamare “ la politica dei due figli, finendo decenni di pianificazione familiare”.

Cina, il business dei single vale centinaia di milioni

Nel Paese del Dragone vivono 200 milioni di single e di questi oltre 60 milioni hanno meno di 30 anni. Sono il risultato della “politica del figlio unico” e oggi animano un settore commerciale ricchissimo: dai social alle agenzie, passando per le “donne ologramma” e i “villaggi degli scapoli”.

Amnesty International e aborto: diritti umani sì ma non per tutti

C’è chi dice  che la politica pro aborto di Amnesty International è “grottescamente ironica”. Amnesty International, infatti, dal 2007, in sostanza, promuove l’aborto come  “diritto umano”.

In Cina la politica dei due figli per coppia è un fallimento

Quando era possibile avere solo un figlio, le coppie prediligevano i maschi, abortendo, abbandonando o uccidendo le bambine. La conseguenza? Una generazione di ragazzi viziati e spesso condannati alla solitudine. Il governo è corso ai ripari, anche perché la crescita demografica aiuta la crescita economica. Ma i risultati auspicati non stanno arrivando.

Il controllo delle nascite ha portato la crisi: che fare?

Abbiamo parlato più volte della crudele politica di pianificazione familiare della Cina. Abbiamo anche detto che il controllo della popolazione e la conseguente crisi demografica è causa di crisi economica. E infatti, in Cina, la straordinaria crescita del PIL a due cifre, cominciata negli anni Ottanta con l’avvento del “socialismo di mercato” di Deng Xiaoping, è finita da un pezzo.