- Arcipelago Laogai - https://www.laogai.it -

La politica del figlio unico CINA: aborto forzato, esaurimento nervoso, suicidio, tratta dei bambini

“Diritti delle donne senza frontiere” ha presentato una denuncia presso la Commissione delle Nazioni Unite sullo status delle donne (UNCSW) contro il governo cinese per l’esecuzione coercitiva della politica del figlio unico in Cina. La denuncia racconta la storia di rapporti selvaggiamente crudeli e sconvolgenti che emergono dallo scorso anno in Cina, tra cui:

Nella foto: Liu Xinwen, costretta ad abortire nella provincia di Shandong. Crediti: Sky News

Il presidente del WRWF, Reggie Littlejohn ha dichiarato: “Il caos provocato dalla politica figlio unico in Cina non accenna a diminuire e ha preso alcuni nuovi colpi di scena inquietanti, con persone che vengono spinti al collasso mentale, all’omicidio e al suicidio, così come un ostetrico che usava la sua posizione di fiducia, per il traffico di neonati. La modifica minore della politica che ha avuto luogo il 1° Gennaio di quest’anno non è riuscita a risolvere questi problemi. La politica figlio unico non ha bisogno di essere modificata. Deve essere abolita”.

Fonte: Womens Rights Without Frontiers, 4/08/2014

English version: WRWF FILES COMPLAINT AGAINST CHINA AT THE UNITED NATIONS COMMISSION ON THE STATUS OF WOMEN [1]