Categoria: Persecuzione religiosa

CINA: scontri fra studenti e polizia. I giovani ingannati con falsi diplomi

Due giovani sono stati feriti alle gambe. Ogni documentazione degli scontri sui social è stata cancellata. I giovani erano stati iscritti per essere infermieri e invece alla fine del corso si trovano solo ad avere punteggi in economia domestica. In Cina si possono aprire scuole di ispirazione corrotta, ma nessuna scuola di ispirazione religiosa.

Il pastore ideale obbedisce e segue il Partito

Le autorità provinciali dell’Henan stanno conducendo una valutazione completa dei pastori delle Tre Autonomie, per liberarsi di quelli “non patriottici”.

Cina: le autorità cinesi torturano i cristiani non lasciandoli dormire affinché tradiscano la Chiesa

Le autorità cinesi utilizzano un intero repertorio di torture disumane per costringere i fedeli a rivelare informazioni o a rinunciare pubblicamente.

Mons. Guo Xijin e i ricatti nella diocesi di Mindong dopo l’accordo fra Cina e Santa Sede

L’ex vescovo ordinario, ora ridotto a vescovo ausiliare su richiesta di papa Francesco, non potrà celebrare la messa crismale. L’Ufficio affari religiosi non lo riconosce come vescovo, a meno che egli non si iscriva all’Associazione patriottica. Da tutti i sacerdoti non ufficiali si esige l’iscrizione e il sostegno alla “Chiesa indipendente”. Se si iscrivono ricevono un premio di 200mila yuan (26mila euro). L’ambiguità di mons. Zhan Silu, che da scomunicato, è ora il vescovo ordinario della diocesi.

Shaanxi, il governo rade al suolo la parrocchia di Qianyang [video]

L’edificio aveva un piano superiore per la liturgia e uno inferiore che ospitava le suore che offrivano visite mediche e medicine alla popolazione della zona molto povera. La comunità parrocchiale è composta da 2mila fedeli. Incerti i motivi della distruzione.

Come Giuda. Chi denuncia le chiese sotterranee riceve premi in denaro

Le nuove Misure mirano anzitutto alle chiese domestiche protestanti. Ma è quasi certo che saranno applicate anche ai cattolici e alle altre religioni e saranno diffuse in tutto il Paese. Premi fino a 3mila yuan se si denunciano indizi; fino a 5mila se si denunciano persone straniere coinvolte; fino a 10mila se si collabora con la polizia. A rischio anche il catechismo insegnato ai figli in casa. Le denunce possono essere fatte via telefono, per lettera o personalmente.

Il regime comunista ora “riscrive” la Bibbia

Secondo le “anime belle” di certo cattolicesimo nostrano, ma probabilmente anche secondo i vertici del Partito comunista cinese ,convinti forse che tutti i Cattolici siano come le suddette “anime belle”…, sarebbe sufficiente una visita turistica di un quarto d’ora da parte del presidente Xi Jinping presso la splendida Cappella Palatina di Palazzo Reale a Palermo, per cancellare dall’immaginario collettivo decenni di martirii, di persecuzioni, di lutti, di sangue, di dolore, di torture, di laogai e per dimostrare al Pontefice l’efficacia dell’accordo segreto segretissimo stretto tra Cina e Vaticano sulla testa dei fedeli e dei Vescovi (quelli legittimi), sentitisi ovviamente traditi.