Categoria: Persecuzioni

Mulan, il film Disney a 3 giorni dall’uscita è già nel mirino di attivisti e sostenitori della democrazia

La protagonista di Mulan, Liu Yifei, supporta le violenze della polizia cinese contro i manifestanti pro democrazia. E fa scaturire, suo malgrado, un boicottaggio al film appena uscito su Disney +.

“Ci uccidono qui”: il sopravvissuto ai campi di concentramento uiguri racconta la tortura.

Mihrigul Tursun ha ricordato in lacrime martedì le torture subite nei campi di concentramento musulmani uiguri nello Xinjiang, in Cina. “Ho chiesto perché fossi in prigione. Ho chiesto perché sono stato torturato “, ha detto Tursun. “Cos’ho fatto di sbagliato?”

«Niente più lingua mongola a scuola»: la Cina fa infuriare migliaia di studenti

Proteste della minoranza etnica mongola per la nuova politica imposta da Pechino: il Mandarino rimpiazzerà l’idioma nella regione della Mongolia Interna. «Così la nostra lingua morirà»

La notizia dell’accordo svizzero che consente l’espulsione in Cina solleva preoccupazioni per i tibetani

Un accordo precedentemente poco noto tra la Svizzera e la Cina, che consentiva ai funzionari cinesi di indagare sui cittadini cinesi che chiedono asilo nel paese europeo, è stato rinnovato, suscitando preoccupazioni che la legge possa essere utilizzata per espellere i tibetani e altre minoranze etniche in fuga dalla persecuzione di Pechino.

I punti oscurati sulle mappe cinesi ci hanno aiutato a scoprire i campi dello Xinjiang

Questo progetto è stato sostenuto dall’Open Technology Fund , dal Pulitzer Center e dall’Eyebeam Center for the Future of Journalism .

La resistenza dei tibetani e le amnesie dell’Occidente

Negli anni ’50 il Paese delle Nevi insorse contro l’invasore cinese. Ma poi gli Usa scelsero la “politica del ping pong”…Data l’attuale situazione e le liaisons dangereuses tra il nostro governo e la Cina, non stupisce che siano passati sotto silenzio i sessant’anni dell’insorgenza tibetana contro la Cina maoista.

I turisti cinesi affollano i siti sacri di Lhasa, i tibetani sono esclusi dall’entrata

I turisti cinesi si riversano nella capitale del Tibet, Lhasa, in gran numero, affollando siti religiosi vietati a molti tibetani mentre la città si apre ai visitatori esterni dopo l’allentamento delle restrizioni di prevenzione del coronavirus.