Categoria: Corea del Nord

Corea del Nord, fucilazione pubblica per il trasgressore che ha violato le norme anti-COVID

L’uomo giustiziato era un contrabbandiere nordcoreano di 50 anni, uno di quelli che riescono a passare la frontiera, importando illegalmente le merci cinesi in Corea del Nord.

Corea del Nord: religioni quasi sradicate

Secondo il “Libro bianco” pubblicato dal Centro dati per i diritti umani in Corea del Nord, vi è bando sulle attività religiose. Il 46% degli intervistati afferma che i credenti sono puniti con i lavori forzati. Vi è anche una caccia ai cristiani coreani fuggiti in Cina. Dal 2000 ad oggi solo 559 persone hanno “visto una bibbia”.

Coronavirus, Kim Jong-un giustizia un funzionario

Kim Jong-un ha imposto la quarantena a tutti i cittadini nordcoreani (ma anche agli stranieri) sono reduci da un viaggio in Cina, ma un funzionario avrebbe disobbedito e sarebbe stato punito con la morte.

Il pastore cinese ha predicato a più di 1.000 persone prima di essere giustiziato.[video]

Il Rev. Han Chung-Ryeol, un pastore che ha predicato al confine tra Cina e Corea del Nord, è stato dichiarato colpevole per aver aiutato persone seguendo i principi della fede cristiana.

I membri in esilio della fede cristiana in Corea del Sud soffrono a causa del Pcc.[video]

SEOUL – Il fratello Zhongcheng e la sua famiglia hanno pagato a caro prezzo la loro fede nel cristianesimo.Di conseguenza, sua moglie lo lasciò. Suo fratello e suo cognato furono arrestati. Altri membri della famiglia furono sistematicamente terrorizzati. Poi un giorno suo figlio preadolescente si suicidò.

Oltre 800 nordcoreani hanno disertato quest’anno in Corea del Sud

Oltre 800 coreani del Nord hanno disertato finora in Corea del Sud nel 2019, i dati del governo hanno mostrato mercoledì, indicando che la loro cifra annuale sarà simile a un livello registrato un anno prima.

Corea del Nord, Kim Jong-un fa giustiziare i negoziatori con gli Usa [Video]

Il leader di Pyongyang ha ordinato epurazioni tra i funzionari che hanno partecipato al secondo fallimentare summit con gli Stati Uniti di fine febbraio. Alcuni fucilati altri in campi di prigionia, anche la traduttrice.