Categoria: Birmania

Per Aung San Suu Kyi la sfida comincia ora

Dopo la sorprendente vittoria alle elezioni parlamentari dell’8 novembre Aung San Suu Kyi si trova a dover fare i conti con quattro principali sfide: due di politica interna, una economica e una di politica estera.

Aung San Suu Kyi, nel segno di Gandhi e Mandela. E ora il rompicapo Myanmar

Una vita sulle orme del Mahatma Gandhi e di Nelson Mandela. Fin da quella dilaniante scelta del 1988: lasciare a Oxford i suoi studi, il marito e due figli piccoli per dedicare la  vita al  popolo birmano e al suo paese, nel segno del padre, fondatore della patria a partire dall’indipendenza dalla Gran Bretagna.

Il partito al governo in Birmania ammette la sconfitta al voto, vittoria per Aung San Suu Kyi

Portavoce: l’Nld ha ottenuto più del 70%. Ma non ci sono ancora i dati ufficiali.
Il partito al governo della Birmania (Usdp) ha ammesso la sconfitta alle elezioni di ieri nei confronti del partito all’opposizione Ndl guidato da Aung San Suu Kyi.

Birmania in massa al voto, San Suu Kyi si pregusta il trionfo

I sostenitori del Nobel si aspettano una vittoria a valanga

Per i primi risultati bisognerà attendere domani, ma è chiaro che i sostenitori di Aung San Suu Kyi si aspettano una vittoria a valanga. Al termine di una storica giornata elettorale, il primo voto nazionale libero dopo il mai onorato trionfo del partito della «Signora» nel 1990, migliaia di persone festeggiano già stasera davanti alla sede della «Lega nazionale per la democrazia» (Nld), che sogna di conquistare la maggioranza assoluta nelle due Camere del Parlamento.

Elezioni in Birmania, Aung San Suu Kyi denuncia: più di 100 violazioni delle regole elettorali

Ad un raduno del suo partito (Nld), la leader dell’opposizione Aung San Suu Kyi ha affermato di avere una lista delle infrazioni che hanno danneggiato la sua campagna elettorale. Distruzione di manifesti, furti negli uffici dei candidati, ostruzioni e attacchi violenti. Settimana scorsa un candidato Nld è stato ferito a colpi di spada.

BIRMANIA-Yangon: arrestato leader studentesco, si rafforza la stretta governativa in vista del voto

Agenti in borghese hanno fermato ieri Kyaw Ko Ko, 34enne presidente di All Burma Federation of Student Unions. Era in fuga da sette mesi per sfuggire all’arresto. Aveva guidato una protesta a Yangon a sostegno dei giovani in piazza a Letpadan. Egli è sottoposto a interrogatorio in una località sconosciuta.

Petizione per la liberazione di Bao Zhuoxuan, sedicenne cinese sequestrato in Birmania

Juliet Song, Luo Ya, Epoch Times | 20/10/2015
L’11 ottobre, ottantuno avvocati cinesi hanno firmato una dichiarazione di emergenza per sollecitare la polizia cinese ad assumersi la responsabilità della scomparsa in Birmania di Bao Zhuoxuan, figlio 16enne dell’avvocato difensore dei diritti umani Wang Yu attualmente in stato di detenzione, e di altre due persone.