Categoria: Birmania

I ribelli del Myanmar finanziati dalla Cina

In Myanmar i gruppi etnici minoritari hanno proprie milizie di difesa, che spesso si contrappongono all’esercito del governo centrale. Vaste zone del paese sono perciò frequentemente in preda alla guerra civile, il che ostacola lo sviluppo economico e in particolare la costruzione di infrastrutture di comunicazione e di trasporto che interessano soprattutto alla Cina per aprire un corridoio di trasporti direttamente fra il sud-ovest della Cina e l’Oceano Indiano.

Aung San Suu Kyi in visita ufficiale in Cina

L’obiettivo è rafforzare i rapporti commerciali ed economici tra Pechino e il Myanmar e chiedere aiuto al potente vicino nelle trattative di pace con le minoranze etniche.

Myanmar: Il peso dei militari rimane forte. La vicenda della fabbrica di acido solforico gestita con la cinese Wanbao Mining

La scuola è a 50 metri di distanza e non ci va più nessuno. Le case sono tutte lì intorno. Nel villaggio di Kankone, nel nord-est di Myanmar, l’aria è irrespirabile. Letteralmente.

Birmania: su una via di sassi e polvere, il lavoro di donne pagate due dollari al giorno.

Arrivano dai villaggi dello stato di Rakhine. Vengono scaricate dai camion organizzati da impietosi mercanti di braccia. Le donne oppongono alla schiavitù la dignità, come farfalle aggiogate da draghi. Portano in braccio macigni come fossero fiori, vestono stracci e li rendono regali.

Gambira: monaco birmano liberato dopo le nuove accuse

Uno dei più famosi monaci attivisti del Myanmar è stato rilasciato dal carcere di Yangon. U Gambira, una figura chiave nella “rivoluzione dello zafferano” del 2007 era stato accusato del reato di immigrazione riferito all’attraversamento illegale della frontiera.

Myanmar: 200 mila profughi per guerre etniche. Chiesa chiede la pace

Più di 200 mila sono gli sfollati che abitano i campi profughi al confine tra lo stato Kachin e la Cina. La guerra che vede coinvolti esercito birmano e milizie ribelli prosegue da più di 60 anni. A nome della Chiesa cattolica birmana, il card. Charles Maung Bo, arcivescovo di Yangon ha lanciato un appello urgente per la pace e la riconciliazione per i kachin.

La Birmania chiude l’era dei militari: dopo 50 anni un presidente civile

Il fedelissimo di Aung San Suu Kyi, l’economista Htin Kyaw, presta giuramento di fronte al Parlamento.