Pechino sull’orlo della deflazione: scendono i prezzi, per la prima volta da 6 anni

Pechino, Cina – Scendono i prezzi per la prima volta dal dicembre 2002. Ma governo ed esperti avvertono contro i rischi di una prolungata deflazione.

A febbraio l’Indice dei prezzi al consumo (Cpi) è sceso dell’1,6% rispetto al febbraio 2008: appena un anno fa, invece, il Cpi saliva dell’8,7%. Sono in calo soprattutto i prezzi di abbigliamento, carburante e alimenti (-18,9% per la carne di maiale)

Il timore è che si instauri un fenomeno deflattivo. La produzione è già stata molto colpita dal crollo delle esportazione verso Usa ed Europa e si teme che diminuisca anche il consumo interno, portando ulteriori decrementi nella produzione, con un possibile effetto a catena. Infatti sono in calo tutti i valori collegati alla produzione industriale: la domanda di energia è scesa del 3,7% nei primi 2 mesi del 2009.

L’Ufficio nazionale di statistica osserva che “non si può ancora trarre la conclusione che sia in corso una deflazione”. Tra le cause del declino dei prezzi, si cita il forte calo subito a livello mondiale da materie prime come petrolio, ferro e metalli in genere, come pure il normale calo dei consumi che sempre segue al Nuovo anno lunare, quest’anno celebrato a fine gennaio.

Ma il ministro all’Industria Li Yizhong conferma che “l’industria affronta una situazione difficile…. non possiamo dire che sia in recupero”.

fonte: AsiaNews, 11 marzo 2009

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.