Pechino-Persecuzioni: “Coppia nuovamente arrestata dopo un decennio di tormenti da parte della polizia”

La signora Zhang Qiusha, praticante del Falun Gong, è stata arrestata mentre era fuori a cena la sera del 14 marzo 2015. La stessa notte alle ore 23:00, sei agenti di polizia hanno fatto irruzione nella sua casa, hanno arrestato suo marito, il signor Wei Xuejun e saccheggiato la casa fino alle ore 01:00.

Tra gli agenti vi erano: Li Xuejun, vice direttore della Divisione di Sicurezza Interna del Dipartimento di Polizia di Daxing e Yang Wanqiu, un ufficiale della Divisione dedicata alla persecuzione del Falun Gong.

Mentre gli ufficiali videoregistravano il saccheggio, il figlio di 19 anni della coppia, ha gridato: “Mia madre non fa del male a nessuno praticando il Falun Gong; voglio mia madre indietro! Io sostengo i miei genitori!”.

Signora Zhang perseguitata dalla polizia per oltre un decennio

La signora Zhang Qiusha di 46 anni, è vice direttrice di una società immobiliare; ha iniziato a praticare il Falun Gong nel 1999. Da quando il regime comunista cinese ha iniziato la persecuzione del Falun Gong è stata costretta a cambiare lavoro più volte, anche perchè i suoi datori di lavoro hanno subito pressioni da parte del governo.

Nel 2000, degli agenti di polizia hanno seguito il figlio e hanno fatto irruzione nella sua casa, dove hanno arrestato illegalmente la signora Zhang e l’hanno portata in un centro di lavaggio del cervello, da cui è riuscita a fuggire tre mesi più tardi. Dopo che lei ha presentato una querela contro il dipartimento di polizia e il centro di lavaggio del cervello, gli ufficiali hanno cominciato a molestarla.

Anche i suoi famigliari e amici sono stati presi di mira, inoltre gli agenti sono andati alla scuola in cui lavorava per infastidirla; questa esperienza ha traumatizzato il figlio 14enne.

L’agente Wang Jianmin, della Stazione di Polizia di Xingfeng nel distretto di Daxing, è andato più volte a casa della signora Zhang. Se la sua famiglia si rifiutava di lasciarlo entrare, lui tagliava loro l’acqua o l’energia elettrica, per costringere la signora Zhang e suo marito ad aprire la porta. Eseguendo l’arresto, Wang avrebbe ottenuto crediti per la promozione.

Ufficiale Wang Jianmin fuori della casa della signora Zhang
Informazioni di contatto dei persecutori:

Ma Chunyuan (马 春 元), capo dell’Ufficio 610 (*) del distretto di Daxing: + 86-13716002418

Dipartimento di Polizia di Daxing, Pechino: + 86-010-69243071
Indirizzo: Strada Principale Ovest 175, villaggio di Huang, distretto di Daxing, Pechino

Li Xuejun (李学军), vice capo della Divisione di Sicurezza Interna: + 86-13911836718

Stazione di Polizia di Xingfeng nel distretto di Daxing: + 86-010-69242256

Wang Shouhai (王守海), direttore della stazione di polizia: + 86-13910262323

Wang Jianmin (王建民), ufficiale responsabile della zona residenziale presso la stazione di polizia: + 86-13611373322

Clear Harmony,05/05/2015

English article:

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.