Pechino esegue la condanna a morte di tre filippini. Inutili gli appelli della Chiesa

Incurante degli appelli di Manila e dei cattolici, la Cina ha eseguito la condanna a morte dei tre filippini accusati di spaccio di droga. Sally Ordinario Villanueva, Ramon Credo ed Elizabeth Batain sono stati uccisi oggi con una iniezione letale. Le esecuzioni sono avvenute nelle carceri delle città di Xiamen (Fujian) e Shenzhen (Guangdong).  La polizia cinese aveva arrestato le due donne e l’uomo separatamente nel 2008 dopo aver trovato nella valigia di ognuno circa  4 kg di eroina. In Cina basta il possesso di 50 grammi di droga per essere condannati a morte. Per chiedere la grazia al governo cinese ieri la Conferenza episcopale filippina ha organizzato una veglia di preghiera nella capitale. Nei giorni scorsi le famiglie e alcune organizzazioni per i diritti umani hanno inviato lettere aperte dove hanno sottolineato l’innocenza dei condannati, che avrebbero portato la droga nelle valigie senza saperlo. Il presidente Aquino ha più volte invitato la Pechino al dialogo, tuttavia il ministero degli esteri cinese ha dichiarato che il traffico di droga è un grave reato e che giustizia è stata fatta. Ieri, un vescovo filippino intervistato da AsiaNews ha criticato il caso, invitando i Paesi come la Cina ad abbandonare l’utilizzo della pena di capitale, che toglie ogni possibilità e speranza cambiamento, impegnandosi a migliorare i propri sistemi di giustizia spesso imperfetti e corrotti. In questi anni diversi cittadini stranieri sono stati condannati a morte per spaccio di droga sul suolo cinese. Nel 2009 le autorità hanno eseguito la condanna di un giapponese, di un nigeriano e di un britannico.  La Cina è l’unico Paese dove il numero delle esecuzioni cresce anziché diminuire. Nel solo 2010 oltre 1000 persone sono state giustiziate. Nel resto del mondo sono state eseguite 740 condanne.

Fonte: Asia News, 30 marzo 2011

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.