Padova, dopo il sequestro di alimenti pericolosi al Centro Ingrosso Cina, Coldiretti chiede interventi contro contraffazioni.

Dopo il maxi sequestro avvenuto ieri da parte delle forze dell’ordine, Coldiretti chiede un intervento immediato per soccombere alle contraffazioni alimentari e alle frodi che danneggiano i produttori onesti, e richiede l’etichettatura obbligatoria su tutti i prodotti.

“Alla polizia locale va il nostro plauso – afferma il presidente di Coldiretti Padova Federico Miotto – per l’operazione che ha permesso di smascherare dei veri e propri criminali senza scrupoli. Questi individui creano un grave danno all’intero settore e ai consumatori. Da anni denunciamo i continui attacchi fraudolenti – continua Miotto – al meglio del nostro agroalimentare e anche per questo chiediamo con forza l’introduzione dell’etichettatura obbligatoria per tutti i prodotti che arrivano sulle nostre tavole”.

Le falsificazioni e le frodi sottraggono all’agricoltura centinaia di milioni di euro l’anno e creano un grave danno di immagine. L’invito di Coldiretti ai consumatori è quello di fare molta attenzione a ciò che acquistano, diffidare dei prezzi eccessivamente bassi, controllare bene le etichette, in caso di dubbi chiedere il consiglio di qualche esperto e privilegiare il contatto diretto con il produttore.

La Piazza Web,02/12/2016

Il Mattino di Padova: Maxisequestro di prodotti alimentari al Centro Ingrosso Cina di Padova

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.