Ordinato il nuovo vescovo di Yanzhou, approvato dalla Santa Sede

Mons. Giovanni Lu Peisen è stato ordinato oggi come vescovo di Yanzhou (Shandong). Mons. Lu, che è stato per molto tempo professore in seminario, è approvato dalla Santa Sede e dal governo cinese. Egli è il secondo vescovo legittimo ordinato in Cina dall’inizio dell’anno, dopo mons. Liang Jiansen di Jiangmen. Ma giorni fa il presidente onorario dell’Associazione patriottica, Antonio Liu Bainian ha promesso che vi saranno una decina di ordinazioni episcopali senza il consenso del papa. L’ordinazione di mons. Lu avviene dopo due giorni dopo l’appello lanciato da Benedetto XVI per la Giornata mondiale di preghiera per la Chiesa in Cina, il prossimo 24 maggio. Nell’appello alla preghiera, il papa ha ricordato i “fratelli vescovi” cinesi, alcuni dei quali “soffrono e sono sotto pressione nell’esercizio del loro ministero episcopale”. Il presidente della celebrazione è stato mons. Fang Xinyao, presidente nazionale dell’Associazione patriottica. Altri vescovi coordinati erano: mons. Zhao Fengchang di Liaocheng; mons. Li Mingshu di Qingdao; mons.Yang Yongqiang di Zhoucun; mons. Zhang Xianwang di Jinan. Tutti i vescovi presenti sono legittimi e tutti della provincia dello Shandong. Alla messa di ordinazione hanno partecipato anche 37 sacerdoti di Yanzhou e delle diocesi vicine. A causa del controllo del governo, solo 200 fedeli laici hanno potuto prendervi parte. Il rito si è svolto nella chiesa di Heyanmen a Jinin, 30 km da Yanzhou. Un sacerdote di Yanzhou ha detto ad AsiaNews che mons. Lu, originario della diocesi di Jinan, è stato trasferito a Yanzhou lo scorso ottobre e i sacerdoti lo hanno eletto vescovo. La diocesi ha sette sacerdoti e 10mila cattolici. Mons. Lu ha insegnato nel seminario dello Spirito Santo a Jinan (la capitale della provincial) per 17 anni. Molti dei sacerdoti presenti sono stati suoi compagni di studio o suoi studenti. “Essi sono molto familiari fra loro”, ha detto il sacerdote. Mons. Lu è vice-direttore del Comitato di lavoro per il clero, un organismo che lavora sotto l’Associazione patriottica e il Consiglio dei vescovi cinesi. Presieduto da mons. Fang Jianping di Tangshan (Hebei), il comitato è uno dei nove organismi formatisi all’Assemblea nazionale dei rappresentanti cattolici, lo scorso dicembre. Mons. Lu è nato il 7 agosto 1966. Da una famiglia cattolica dello Shandong. Dal 1984 al 1989 egli ha studiato nel seminario dello Spirito Santo. Ordinato sacerdote il 17 dicembre 1989, ha servito la parrocchia di Tai’an negli anni 1990-1994. In seguito ha sempre lavorato in seminario. In origine, Yanzhou faceva parte del Vicariato apostolico del Sud Shandong, formato nel 1882 e retto dai missionari del Verbo divino. Nel 1925 è divenuto vicariato apostolico di Yenchowfu; nel 1946 è stato elevato a diocese. L’ultimo vescovo è stato mons. Zhao Fengwu, morto nel 2005 all’età di 85 anni, mentre si preparava a celebrare la festa dell’Assunzione (15 agosto).

Fonte: Asia News, 20 maggio 2011

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.