Ordinato al clero di promuovere il Partito Comunista nei Sermoni

Il governo aumenta la censura su ciò che è stato detto nelle chiese protestanti statali, chiedendo a pastori e predicatori di sostenere le politiche del PCC e lodare i suoi leader.

Su ordine del governo, le chiese cristiane in tutta la Cina hanno tenuto attività per commemorare la vittoria della Cina sul Giappone 75 anni fa.

Sei mesi dopo che le chiese in tutta la Cina sono state chiuse per prevenire la diffusione del coronavirus, ad alcune è stato permesso di riaprire solo se si sono impegnate a inneggiare lodi al governo . Sempre più credenti hanno scoperto che il contenuto dei sermoni stava diventando sempre più politicizzato.

In seguito all’appello di Xi Jinping  a frenare lo spreco alimentare in Cina , i due consigli cristiani cinesi di Quanzhou, una città a livello di prefettura nella provincia sud-orientale del Fujian, hanno chiesto a settembre  a tutte le chiese delle Tre Autonomie  di integrare le idee di Xi Jinping sulla questione nelle loro sermoni, in modo che “la politica raggiunga tutti nella società”.

I membri del clero dovevano diventare creativi per attuare la direttiva. Alcuni hanno persino integrato le parole del leader nella storia biblica di Gesù che sfama cinquemila persone con cinque pani e due pesci.

A luglio, a un pastore della chiesa delle Tre Autonomie di Shengzhou, una città a livello di contea nella provincia orientale dello Zhejiang, è stato detto di promuovere presso la sua congregazione la cosiddetta “economia della bancarella di strada“: l’appello del premier Li Keqiang ai disoccupati per aiutare a rilanciare l’economia aprendo bancarelle di vendita. In primavera, i funzionari hanno anche incaricato il clero della chiesa di predicare alla congregazione che gli americani avevano portato il coronavirus in Cina.

Un pastore di un’altra chiesa delle Tre Autonomie a Shengzhou ha detto a Bitter Winter che i funzionari governativi supervisionano sempre più il contenuto dei sermoni, rendendo i membri del clero ansiosi e a disagio. Sanno che i luoghi religiosi che si rifiutano di lodare il governo avrebbero subito maggiori oppressioni.

Questo è il modo in cui il governo sinizza il cristianesimo”, ha commentato un altro pastore di Shengzhou.

Ad agosto, nella provincia centrale dell’Henan è stato  pubblicato l’ avviso sull’organizzazione e l’avvio di attività di preghiera per la pace per commemorare il 75 ° anniversario della vittoria della guerra di resistenza del popolo cinese contro l’aggressione giapponese e la guerra antifascista mondiale . Richiede alle chiese di tutto l’Henan di organizzare attività commemorative nelle chiese, tenere sermoni a tema, tenere seminari, visitare monumenti ai caduti e rendere omaggio ai martiri rivoluzionari della Cina.

Nella provincia nordorientale di Heilongjiang è stato emesso un ordine simile. Il documento afferma che “il popolo cinese, sotto la guida del Partito Comunista, ha mostrato al mondo gli incomparabili vantaggi del sistema politico socialista” in mezzo all’epidemia causata dal coronavirus, che ha provocato “la società occidentale, guidata dagli Stati Uniti, a disprezzare i risultati della Cina” e ostacolarne lo sviluppo economico e militare. In questo contesto, lo spirito di patriottismo mostrato durante la guerra di resistenza contro l’aggressione giapponese dovrebbe essere portato avanti “.

“Il governo ha minacciato di chiudere qualsiasi chiesa che si fosse rifiutata di tenere queste attività”, ha detto impotente un predicatore delle Tre Autonomie della città di Sanmenxia nell’Henan.

“L’Ufficio per gli affari religiosi ci ha costretti a predicare su questo e ha ordinato di integrare aspetti della cultura tradizionale cinese e della Costituzione nei nostri sermoni”, ha detto un predicatore della Chiesa delle Tre Autonomie dell’Henan. “Le chiese che hanno disobbedito sono state minacciate di essere chiuse e le congregazioni soppresse“. Al predicatore è stato anche chiesto di promuovere i “risultati” di Xi Jinping nella sconfitta dell’epidemia come condizione preliminare per la riapertura della sua chiesa.

“Non vedevamo l’ora di ascoltare i sermoni dopo la riapertura della chiesa dopo una lunga pausa”, ha ricordato un membro della congregazione. “Ma tutti lodano Xi Jinping. Questa non è fede nel Partito Comunista? Se continua così, qual è il punto della nostra religione? “

“Il PCC  diffonde la sua propaganda con il nostro “aiuto” e controlla se siamo fedeli al governo”, ha commentato un membro del clero delle Tre Autonomie della provincia del Fujian. “Vogliono controllare il cristianesimo in quanto  è in fase di crescita in Cina”.

Traduzione Arcipelago laogai: in memoria di Harry Wu

Fonte: BitterWinter.0rg.22/10/2020

Articolo in inglese:

Clergy Ordered to Promote the Communist Party in Sermons

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.