Categoria: Opinioni

La Cina è un ossimoro

E se la Repubblica Popolare Cinese fosse un enorme ossimoro? L’idea è meno strana di quanto potrebbe sembrare di primo acchito. Quando ci si riferisce al colosso asiatico è ormai usuale utilizzare strane espressioni quali “capitalismo di stato” e “comunismo di mercato”. Di recente mi sono pure imbattuto in “capitalismo autoritario”.

Ma Jian: “Caro Barack, a Pechino parla di diritti umani. La libertà conta più degli affari con i cinesi”

Lo sfogo dello scrittore alla vigilia del viaggio del capo della Casa Bianca: “L’Occidente ha le mani legate di fronte allo strapotere economico del dragone. Ma dovrebbe alzare la voce per far liberare Liu Xiaobo

L’ONU è garante e protegge i diritti umani, obiettivo prioritario nella società civile?

L’ONU è attualmente composta da funzionari governativi o politici ed è una assemblea delle rappresentanze politiche dei diversi governi. Ognuno di queste è orientata a difendere l’interesse del proprio governo.

FORCHIELLI: Italia pedina e piede di porco di una incontrollata ed indiscriminata penetrazione cinese in Europa

Invece che crogiolarci sempre nei capolavori dei nostri avi del Rinascimento e del Risorgimento sarebbe meglio fossimo noi a fare qualcosa di cui i nostri avi possano andare fieri perché l’Italia avrà una possibilità di rinascere soltanto quando saremo in grado di riscoprire la nostra dignità nazionale. Costi quel che costi.

CINA: Il Quarto Plenum per salvare il Partito comunista cinese dalle sue contraddizioni di Bernardo Cervellera.

La costituzione predica che chi governa è il popolo, ma il Partito è sopra il popolo e sopra la costituzione. La delusione per le aperture di Xi Jinping. Il confronto con Liu Xiaobo e Carta 08. La difficoltà di mettere insieme economia di mercato e centralizzazione; socialismo e tradizione cinese. Il terrore di finire come l’Urss.

Da Hong Kong allo Xinjiang, le spine nel fianco della Cina

Proprio nei giorni in cui ad Hong Kong gli studenti stanno occupando le piazze per protestare la mancata promessa di poter eleggere direttamente i propri governatori senza che Pechino intervenga, al cinema Apollo durante il festival di Internazionale si discute della spina nel fianco di Pechino: lo Xinjiang.

Sondaggio statale raffigura la disgregazione sociale della Cina

Matthew Robertson,Epoch Times,18/09/2014
Troveranno conferma i critici di alcune delle loro valutazioni più mordaci attinenti al regime cinese in un recente sondaggio fatto da un media portavoce del Partito Comunista? La ricerca descrive in dettaglio la mancanza di fiducia e di fede nella società cinese da parte del popolo, oltre che i vari “stati mentali anomali” di cui soffre.