Obama va in Cina ma non parlerà dei Gulag cinesi e dei suoi detenuti

In Giugno, Pechino, ha venduto 25 miliardi di titoli Usa e da mesi va dicendo per bocca dei suoi ministri e banchieri centrali che l’inflazione americana è un rischio serio e che Washington deve misurare le sue spese pubbliche per non far crollare il dollaro

Obama va in Cina ma senza alzare la voce sui gulag cinesi

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.