TIBET: nuovo arresto per proteste nella prefettura autonoma della provincia del Sichuan

Un uomo tibetano è stato arrestato il 26/10/15 mentre protestava da solo nella prefettura autonoma tibetana di Ngapa, provincia di Sichuan. Alzando una foto del Dalai Lama, Tashi, 31 anni avrebbe urlato: “i tibetani vogliono la libertà, e lasciate tornare il Dalai Lama in Tibet.”

Secondo Kanyag Tsering, portavoce del monastero di Kirti a Dharamsala, Tashi è stato immediatamente arrestato dopo la sua protesta e portato alla prigione di Ngapa.

Questo è l’ultimo di una serie di proteste solitarie che hanno avuto luogo in Tibet quest’anno.

Dal 2008, Ngapa rimane una delle zone dove è più persistente la protesta in Tibet. E’ anche il luogo dove, da un monaco di nome Tapey nel 2009, sono iniziate le auto-immolazioni. Da allora ci sono state oltre 140 auto-immolazioni nelle zone tibetane per protestare contro le politiche della Cina verso i tibetani.

Fonte: Voice of America, 1 nov 15

English article: China Arrests Latest Tibetan Lone Protestor in Ngapa

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.