Nuove foto mostrano la forte presenza di polizia al festival tibetano Monlam (foto e video)

Migliaia di tibetani, tra cui monaci e pellegrini si sono riuniti presso il monastero Kumbum per il festival annuale. Le ultime immagini ricevute rivelano anche pesanti schieramenti militari con mitragliatrici, tenute antisommossa e veicoli militari. Sui social media una persona ha chiesto: “dovremmo vedere l’esercito o guardare un festival di preghiera?”. Un altro ha detto: “avevo così paura che ho dimenticato di pregare”. La domanda più frequente dopo i ripetuti inviti alla Cina per la stabilità sociale invece è: “con questi soldati in un festival di preghiera, si sta lavorando per l’armonia o la guerra?”.

Le autorità cinesi hanno imposto pesanti restrizioni durante durante l’ultimo giorno della cerimonia tibetana del festival tibetano Monlam (risale al 1409, inizia il terzo giorno del nuovo anno tibetano) che ha avuto luogo giovedì in Kubum, a nord-est del Tibet. L’evento è dedicato agli insegnanti di tutte le tradizioni religiose, l’armonia sociale e la pace nel mondo e si svolge in tutto il Tibet.

Il festival è stato vietato durante i primi anni del governo cinese del Tibet nel 1960 e 1970, quando migliaia di monasteri sono stati distrutti e monaci sono stati uccisi o forzatamente svestiti.

 

Voice of America,06/03/2015

Link diretto al video: Heavy Chinese Security Presence at Tibetan Prayer Festival

 


English article: Voxnews.com, New Photos Show Large Security Presence at Tibetan Festival , 6 mar 15

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.