Nei campi di internamento cinesi (laogai) le donne uigure vengono sottoposte a sterilizzazione forzata.[video]

Secondo alcuni sopravvissuti, le donne uigure  vengono sterilizzate nei campi di internamento che ospitano prigionieri politici religiosi in Cina .

“Di tanto in tanto ci hanno iniettato delle sostanze chimiche”, ha affermato Gulbahar Jalilova, che è stata detenuta per più di un anno in un”centri di rieducazione” governativi nella  regione dell’estremo ovest dello Xinjiang.

“Abbiamo dovuto sporgere le braccia attraverso una piccola apertura nella porta”, ha detto la  54enne a  France24 . “Presto ci siamo resi conto che dopo le nostre iniezioni non avevamo più le mestruazioni. Io  e altre  50 donne siamo state stipate  in una cella che misurava circa 20 metri quadrati . Siamo state considerate come un pezzo di carne”.

Un resoconto simile è stato dato dalla trentenne Mehrigul Tursun durante una video chiamata a un evento di Amnesty International a Tokyo, come riportato dalla Nikkei Asian Review .

Tursun, che ora vive in esilio negli Stati Uniti, ha raccontato di aver ricevuto droghe e iniezioni sconosciute mentre era detenuta in un campo di internamento nel 2017.

Ha detto che si sentiva “stanca per circa una settimana, ho perso i miei ricordi e sono caduta in una fase di depressione” .  E’stata rilasciata quattro mesi dopo la diagnosi di una malattia mentale.

Ora vive negli Stati Uniti.  In seguito i dottori le dissero che era stata sterilizzata.

Secondo le Nazioni Unite e i gruppi per i diritti umani, oltre milione di uiguri , kazaki e altre minoranze sono stati arbitrariamente detenuti nei campi di internamento.

I ricercatori hanno affermato che le strutture sono gestite come “campi di concentramento in tempo di guerra” nell’ambito di una “campagna sistematica di ridefinizione sociale e genocidio culturale”.

Il governo cinese, tuttavia, li ha descritti come “collegi” che offrono formazione professionale respingendo le accuse di tortura e altri abusi come “notizie false”.

Gli ex detenuti avevano già parlato di torture, percosse ed elettroshock , oltre a essere stati  costretti a mangiare carne di maiale, a seguire lezioni di rieducazione politica e a cantare canzoni patriottiche 

La proteste globali per il trattamento da parte della Cina nei confronti dei gruppi di minoranza ha tuttavia avuto uno scarso effetto. La scorsa settimana è stato riferito che la Cina sta costruendo campi ancora più segreti

Traduzione a cura della Laogai Research Foundation Italia Onlus


Fonte: Independent,12/08/2019

English article,Independent:

Muslim women ‘sterilised’ in China detention camps, say former detainees 

Video, South China Morning Post:

Mihrigul Tursun racconta di torture e abusi nel campo di detenzione della Cina nello Xinjiang

 

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.