Municipio I: Caratelli (Pdl) presenterà mozione sui laogai in Cina

Venerdì 11 Febbraio 2011 alle ore 10,30 in Via della Greca 5, presso il Dipartimento VIII del Comune di Roma, verrà discussa e votata la mozione presentata dal Consigliere Augusto Caratelli “I Laogai e i Laboratori Clandestini: la piaga del lavoro forzato per essere sconfitta va denunciata!”. Insieme al Comitato Difesa Roma Caput Mundi Esquilino – Alessandro Vallocchia inizieremo una protesta contro le illegalità diffuse, i laboratori clandestini e la contraffazione presenti nel rione Esquilino, nella Città di Roma e in Italia. Venerdì 11 febbraio sarà presente per una audizione l’Associazione Internazionale Laogai Research Foundation Italia, con la partecipazione di Gianluigi Indri e Maria Vincenza Pincelli, che illustrerà  la realtà della Cina di oggi, della produzione di giocattoli e di altri prodotti che non rispettano i diritti umani. L’intento è quello di adoperarsi per una corretta divulgazione dell’informazione perchè solo così si potrà formare una “coscienza collettiva” in grado di indurre la Cina a quel cambiamento che passa innanzitutto per il rispetto della “persona” prima che del profitto a tutti i costi. In questo contesto è essenziale il sostegno   alla Legge n° 3887 ” Disposizioni concernenti il divieto di produzione, importazione e commercio di merci prodotte mediante l’impiego di manodopera forzata e in schiavitù” presentata nel Dicembre 2010 alla Camera dei Deputati della Repubblica Italiana da diverse decine di parlamentari. E’ quanto dichiara il Consigliere Augusto Caratelli Commissario al Commercio, Urbanistica e Sicurezza del Municipio Roma Centro Storico e responsabile Pdl Regione Lazio alle attività produttive.

Fonte: Redazione, 7 febbraio 2011

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.