Monaco rilasciato dopo tre anni di prigionia

Lobsang Gyatso è stato arrestato nel 2014 per aver protestato brandendo una bandiera tibetana disegnata a mano. E’ stato rilasciato dalla prigione Mianyang,contea di Ngaba, Tibet orientale, lo scorso 19 aprile, dopo 3 anni di prigionia.

Prima dell’arresto Lobsang Gyatso era residente al monastero di Kirti, nella contea di Ngaba, sede di numerose proteste negli ultimi anni. Il 2 aprile 2014 aveva protestato in solitaria nella strada principale di Ngaba, sventolando una bandiera tibetana disegnata a mano e urlando slogan che chiedevano la libertà del Tibet e il ritorno del Dalai Lama.

Sebbene il monaco fosse riuscito a sfuggire alla polizia dopo la protesta, è stato ritrovato due settimane dopo nel monastero e arrestato. Giudicato colpevole di separatismo, è stato condannato a 3 anni di carcere.

Il monaco, che al momento dell’arresto aveva 20 anni, non ha ricevuto un equo processo e alla famiglia non è stato permesso di trovare un avvocato difensore di propria scelta.

Il suo scarceramento è l’ultimo di numerosi altri avvenuti ad aprile. Tra questi: Lobsang Konchok, in prigione dal 2011, Tsultrim Gyatso e Thinley Tsering, entrambi in carcere dal 2008.

Free Tibet,21 aprile 2017

Traduzione Andrea Sinnove Laogai Research Foundation Italia Onlus

English article, Free Tibet: Monk released after three years in prison

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.