Monaco muore sotto tortura

Uno dei monaci del monastero di Tarmoe, nella Contea di Driru, arrestati a Lhasa il 23 novembre, è deceduto dopo aver subito torture da parte della polizia Il suo corpo è stato restituito alla famiglia il 17 dicembre. Il Centro Tibetano per i Diritti Umani e la Democrazia ha confermato la morte di Ngawang Jamyang (45 anni) avvenuta in carcere a circa un mese dalla sua detenzione .Era stato arrestato con altri due monaci a Lhasa dove si era recato per un periodo di vacanza. Nel 2008 era stato condannato a due anni di carcere con l’accusa di “ accordi segreti con le forze separatiste”. Il suo corpo è stato cremato a Lhasa, nei pressi del monastero di Sera. Non si conoscono le sorti degli altri due monaci.

Phayul,19/12/2013

English version:
http://www.phayul.com/news/article.aspx?id=34371&article=Senior+Tibetan+monk+dies+in+custody%3a+Tibetan+right+group

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.