Monaca tibetana si da fuoco in segno di protesta per la politica di repressione cinese

Yeshi Khando, 42 anni , gridava slogan che chiedevano il ritorno del Dalai Lama in Tibet, per la libertà in Tibet e lunga vita del Dalai Lama.

La polizia di pattuglia è giunta sul posto in breve tempo spegnendo la torcia umana con estintori.

I familiari di Khando sono stati convocati alla stazione di polizia, ma il suo corpo non è stato consegnato e non è stato rilasciato nessun tipo di ragguaglio sulla sua condizione e se è sopravvissuta all’autoimmolazione.

image

Nella foto Yeshi Khando

Tuttavia ,testimoni riferiscono che è improbabile che la monaca sia viva visto le gravi ustioni riportate.

Yeshi Khando è una monaca del monastero di Jhomo in Kardze

Phayul,10/04/2015

English article,Phayul:

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.