Messaggi “nascosti” sulle banconote

Pechino, Cina  – Messaggi stampati sulle banconote: i seguaci del movimento spirituale Falun Gong aggirano così la rigida censura ufficiale e “celebrano” il 10mo anniversario dal loro bando.

Il messaggio è stampato in inchiostro fine dello stesso colore della banconota, in genere da 5 o 10 yuan, per cui occorre guardare con attenzione per notarlo. Esso difende il credo  del gruppo e chiede al governo di fermare la persecuzione. Ne sono state trovate moltissime, specie nello Yunnan e nel Sichuan.

Questo movimento predica la meditazione e il miglioramento spirituale e fisico, ma è ritenuto “malvagio” e molto pericoloso da Pechino che lo ha bandito dal 22 luglio 1999 e punisce con il carcere i seguaci e qualsiasi forma di proselitismo. Per questo le banconote con i messaggi creano qualche problema a chi le ha ricevute, per il timore di essere accusati di voler propagare il messaggio. Qualcuno racconta che non le hanno accettate neanche in banca, anche se sono autentiche.

I seguaci inventano sempre nuovi modi per aggirare la censura. Ad esempio, con la vendita ambulante di dvd che per alcuni minuti sembrano film normali ma poi trasmettono messaggi di propaganda.

Fonti ufficiali del gruppo denunciano che la persecuzione in Cina ha causato fra i membri oltre 3mila morti e più di 63mila persone torturate, con centinaia di migliaia di arrestati.

Fonte: AsiaNews, 4 febbraio 2009

Condividi:

Stampa questo articolo Stampa questo articolo
Condizioni di utilizzo - Terms of use
Potete liberamente stampare e far circolare tutti gli articoli pubblicati su LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, ma per favore citate la fonte.
Feel free to copy and share all article on LAOGAI RESEARCH FOUNDATION, but please quote the source.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Internazionale.